SELECT * FROM conf_articoli WHERE non_visualizzare=0 and id=10531 ORDER BY ordine DESC, id DESC

Corsi per pantalonaia certificata in sei comuni del Salento

  • In LECCE
  • lun 06 Marzo 2023
Corsi per pantalonaia certificata in sei comuni del Salento

Organizzati per le donne in condizioni di fragilità

LECCE - Diciotto donne di diverse etnie diventeranno pantalonaie certificate grazie ad un corso di sartoria solidale promosso dall’associazione “Donne del Sud” in collaborazione con il Coordinamento PO e Politiche di Genere della Uil di Lecce e Uiltec territoriale, con il patrocinio della Provincia di Lecce, Consigliera di Parità della Provincia, Commissione provinciale Pari Opportunità e Comune di Lecce.

Le lezioni, a partire dal 17 marzo, si terranno a Lecce nel laboratorio sartoriale allestito in via Cesare Battisti 49, dove l’associazione ha già allestito le macchine da cucire appositamente acquistate con i proventi del tour di sfilate solidali “Volevo i pantaloni” che nei mesi passati ha fatto tappa in numerosi Comuni della provincia. Il corso è rivolto a donne disoccupate e in condizione di fragilità, e tratterà nello specifico taglio e confezione di pantaloni da donna, ed è finalizzato all’inserimento lavorativo di donne, italiane e straniere, in situazione difficili economicamente o per altri motivi e che hanno la necessità di conciliare tempi di vita e di lavoro. Si tratta del secondo step del progetto “Pantaloni e dintorni… Ricomincio da casa” a sostegno della dignità lavorativa, che coinvolge numerosi partner e Comuni della provincia. Per il futuro non è escluso che l’iniziativa si apra anche agli uomini visto che, tra le adesioni raccolte, tre sono state presentate da rappresentanti del sesso “forte”.

La Uil di Lecce, con il Coordinamento PO e Politiche di Genere e la categoria Uiltec (Tessile, Energia, Chimica), metterà a disposizione i propri esperti per 10 ore formative sui temi del Diritto del Lavoro e della Conciliazione vita-lavoro, nonché la sala riunioni della propria sede a Lecce, in via Pietro Palumbo, 2, per lo svolgimento delle lezioni teoriche, oltre a contribuire a coprire i costi delle quote di iscrizione.
 

Il progetto aiuterà donne in condizione di fragilità per la formazione e l’inserimento nel mondo del lavoro e che dovrebbe essere “copiato” da altre realtà locali visto che in Puglia raggiungiamo appena il 34% delle donne occupate contro un tasso nazionale pari al 50%, mentre quello europeo raggiunge il 70%.

A curare il corso è Tiziana Lezzi, fondatrice e presidente dell’associazione Donne del Sud, che metterà a disposizione la sua esperienza professionale di modellista senior e docente di Modellistica informatizzata e Tecniche sartoriali d’Alta Moda. Lecce non sarà l’unico comune ad ospitare queste lezioni. Altri percorsi di formazione sartoriale partiranno a breve anche nel Comune di Gagliano del Capo, dove da poco sono stati inaugurati i locali di un’altra sartoria, e poi a Maglie, Minervino, Nardò e Surbo. L’obiettivo è quello di offrire, al termine del percorso formativo, possibilità concrete per approdare alla vendita e magari all’avvio di attività produttive indipendenti con portafoglio clienti.

E’ questa un’iniziativa che dovrebbe espandersi a macchia d’olio, visto il counterfeit Rolex momento di profonda crisi dell’intera Italia, perché aiuta concretamente le donne a professionalizzarsi e a crearsi un futuro lavorativo, rendendole libere e indipendenti.


Articoli più letti