Parte in Puglia la formazione per diventare assistente familiare

  • In BARI
  • ven 24 Maggio 2019
Parte in Puglia la formazione per diventare assistente familiare

La prima di tre chiamate scade il 31 maggio ed è riservata a chi ha esperienza di almeno 5 anni

BARI - Parte in Puglia l’esperimento per la formazione della figura di Assistente Familiare al fine di individuare il modello operativo del servizio di Individuazione e Validazione delle competenze (Ivc), in attuazione delle norme nazionali in materia di certificazione delle competenze. Si tratta della prima call sperimentale voluta dalla Regione Puglia che ha pubblicato l’avviso di chiamata nel Burp n. 44 del 24-4-2019 (Determinazione del Dirigente Sezione Formazione Professionale n. 394 del 18 aprile 2019).

Entro il 30 maggio 2019 è possibile presentare le candidature per la riqualificazione professionale della figura di Assistente Familiare, per la prima sperimentazione a cui ne seguiranno altre due. La call si rivolge agli operatori pugliesi del settore, occupati presso strutture pubbliche o private, sanitarie ospedaliere e a carattere sociosanitario e socio assistenziale operanti nella Regione Puglia, con esperienze lavorative di almeno 5 anni maturate nell’ambito dei servizi socio-assistenziali. Con tale call la Regione, prima di procedere all’adozione definitiva del modello di Ivc, intende sperimentarlo su un ampio e significativo campione di utenza selezionato, al fine di poterne monitorare l’andamento e gli eventuali correttivi da apportare. Il campione di utenza è stato individuato nel personale con esperienze lavorative significative maturate nell’ambito dei servizi socio-assistenziali, data l’importanza del settore nel contesto regionale e la presenza di esperienze analoghe in altre Regioni.

La sperimentazione consentirà, inoltre, di applicare concretamente la possibilità di favorire l’accesso alle misure compensative (formazione per riqualificazione) da parte di operatori non qualificati che possano, tuttavia vantare esperienza lavorativa acquisita nell’assistenza sociosanitaria. Gli operatori del settore, attraverso la fruizione dei servizi di validazione e certificazione di competenze, potranno infatti conseguire la qualifica di “Operatore/operatrice per le attività di assistenza familiare (Assistente familiare)” del Repertorio Regionale delle figure professionali e quindi, successivamente, accedere ai corsi di riqualificazione per il conseguimento della qualifica Oss, operatori socio sanitari.

La procedura di “chiamata” è finalizzata all’individuazione dei destinatari delle sole attività sperimentali, con una prima scadenza al 30 maggio 2019. Sono tuttavia previste altre due finestre per la partecipazione alla call: dal 31 maggio al 30 luglio e dal 31 luglio al 30 settembre 2019.

Le domande dovranno essere consegnate dagli interessati esclusivamente a mano presso l'Assessorato alla Formazione - Ufficio Protocollo della Regione Puglia, Sezione Formazione viale Corigliano n. 1 Z.I. a Bari oppure pervenire a mezzo posta/corriere allo stesso indirizzo.

Le informazioni in ordine alla procedura potranno essere richieste telefonicamente al numero 099.7307332 oppure tramite e–mail al seguente indirizzo servizio.formazioneprofessionale@regione.puglia.it


Articoli più letti