Quattro lucerini nella nazionale italiana sbandieratori

  • In FOGGIA
  • mar 16 Aprile 2019
Quattro lucerini nella nazionale italiana sbandieratori

Si tratta di uno sbandieratore e tre musici promossi dai giudici dopo dure selezioni

LUCERA - Quattro pugliesi, tutti della compagnia Sbandieratori e musici città di Lucera, sono entrati tra i 77 elementi della Nazionale della Lega Italiana Sbandieratori (Lis). Sono gli unici pugliesi presenti. Si tratta dello sbandieratore Davide Mainieri e dei musici Mario Angelilli, Noemi Iacoviello e Daniel Simonetti.

L’entrata ufficiale è stata segnata dal superamento di non facili selezioni appena concluse. Vi ha partecipato un numero come sempre elevato di giovani atleti provenienti da tutta la Penisola. Oltre centoventi gli aspiranti che ambivano ad indossare la divisa e che sono stati attentamente esaminati dai due ct Stefano Giovannetti (per i musici) e Marco Barcherini (per gli sbandieratori). I candidati - divisi tra sbandieratori, tamburi, rullanti e chiarine - fanno parte delle oltre quaranta compagnie che aderiscono alla Lis, che conta più di 1.500 iscritti e si sono presentati lo scorso fine settimana a Chianciano Terme, in provincia di Siena.


>


Per accedere alle selezioni hanno studiato gli esercizi obbligatori preparati dai due commissari tecnici chiamati a giudicare le loro performance nel corso della due giorni chiancianese. La nuova Nazionale si presenta con molti innesti giovani e un abbassamento dell’età media. In totale si contano 41 sbandieratori e 36 musici, di cui 21 tamburi, 11 chiarine e 4 rullanti.

“Siamo orgogliosi del risultato raggiunto – dice Marcello Calabrese, presidente del gruppo lucerino - ancora di più perché Mario Angelilli è stato riconfermato capitano musici della nazionale Lis del Nord e Centro Italia, lo stesso Davide Mainieri come capitano sbandieratori per il Sud Italia e quest’anno si è aggiunto e Daniel Simonetti, nominato capitano musici anch’egli per il Sud Italia. Una conferma che la scuola dei maestri ‘made in Lucera’ è un progetto vincente: la formazione dei nostri coach è una via che stiamo percorrendo e in cui crediamo molto, e questi risultati non fanno altro che avvalorare l’idea che la strada è quella giusta. A questo aggiungiamo l’importante presenza del lucerino Francesco Loconte nella carica di componente della Commissione manifestazione ed eventi della Lega”.

La selezione è stata particolarmente emozionante per tutti, specie per i giovani che sono riusciti ad entrare nella rosa della Nazionale Lis 2019, ha invece dichiarato Katia Astesano, presidente della Commissione manifestazioni ed eventi della Lega. “Cuore, passione e determinazione sono tre parole che contraddistinguono questa Nazionale – aggiunge Astesano - poiché sono i fattori che abbiamo riconosciuto in tutti gli atleti entrati in rosa che si dedicano con l’anima a questo sport, lo vivono con passione e vogliono raggiungere un obiettivo che va al di là della competizione e delle gare, ma diventa una sfida soprattutto con se stessi che si traduce nell’orgoglio di far parte della Nazionale Lis”.

Gli sbandieratori sono stati giudicati, in maniera attenta e severa, sui minimi particolari di: tecnica, portamento, memoria e tipo di sbandierata. Ai giudici non è sfuggito nemmeno il più piccolo errore e le selezioni sono state molto più rigide. Lunga e difficile la selezione anche per i musici che hanno studiato con cura le musiche e gli spartiti che la giuria aveva fornito loro soltanto alcune settimane prima.

Nella nuova Nazionale sono sei le compagnie umbre: Amelia (7 elementi), Città della Pieve (8), Foligno (6), Giove (4), Montefalco (11) e Orvieto (1). Segue il Lazio con tre: Soriano nel Cimino (4), Pilastro (2) e Viterbo (6), cinque le regioni rappresentate da atleti di una sola compagnia: l’Abruzzo con L’Aquila (7), la Basilicata con Avigliano (10), la Lombardia con Legnano (3), la Puglia con Lucera (4) e la Toscana con Calenzano (2). Al conteggio finale si aggiungono 2 singoli soci.

Per tutti i 77 componenti la Nazionale della Lega Italiana Sbandieratori 2019, il primo appuntamento è fissato per i giorni 11 e 12 maggio quando si svolgerà il consueto Raduno a Corinaldo, in provincia di Ancona, dove ha sede la nazionale Lis. Sbandieratori e musici provenienti da formazioni diverse proveranno i nuovi pezzi con la nuova formazione al completo, compresi gli esercizi implementati.