Nella Biblioteca la presentazione del manoscritto sui feudi salentini

Nella Biblioteca la presentazione del manoscritto sui feudi salentini

Il lavoro di Franco D’Armiento, storico per passione, fa emergere particolari storici del Salento

MESAGNE - Uno studio particolareggiato sul manoscritto di circa 450 pagine, “Inventario delli beni e rendite dell’Abbadia di S. Andrea dell’Isola di Brindisi”, nel quale è citata a più riprese la città di Mesagne ai tempi dei Feudi Salentini del Seicento, custodito presso la Biblioteca “De Leo” di Brindisi, è il lavoro di grande pregio che Franco D’Armiento ha pubblicato per le Edizioni Grifo e che verrà presentato domani, 30 novembre 2018 a Mesagne nella Chiesa di San’t Anna, in piazza Orsini del Balzo, dalle ore 18.

Perito industriale e storico per passione, autore di diversi studi e saggi, D’Armiento sarà il protagonista dell’ultimo appuntamento della rassegna letteraria autunnale “Viaggi d’autunno”, pensata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Mesagne e curata dal servizio Biblioteca dello stesso ente. Documento principale del lavoro di ricerca è stato il manoscritto a cui faranno da corollario altri trenta documenti storici, alcuni in latino altri completamente inediti, che spaziano dal secolo XII al XIX.


>


Lo studio del manoscritto offre uno spaccato integrale dell’ambiente, dell’economia, della vita e della società salentine di quell’epoca consentendo un tuffo integrale nel Medioevo, per farlo conoscere a tutta la cittadinanza mesagnese, rende noto l’assessore alla Cultura Marco Calò, è stato organizzato l’incontro con l’autore.

La prefazione del libro è a cura della dottoressa Katiuscia Di Rocco, direttrice della Biblioteca “De Leo” mentre la presentazione dello stesso volume è del professor Francesco De Luca, docente emerito di Archivistica presso Università del Salento di Lecce. Entrambi gli storici saranno presenti, assieme all’autore, nella serata di domani a Mesagne ed aiuteranno appassionati e curiosi a scoprire, sempre meglio, ciò che questo territorio era alcuni secoli fa.