Ritrovati gli ori di S.Nicola. La città ora pensa alla festa patronale

  • In BARI
  • sab 26 Marzo 2022
Ritrovati gli ori di S.Nicola. La città ora pensa alla festa patronale

La città di Bari esulta dopo giorni di disperazione

BARI - Ritrovati gli ori rubati dalla statua di San Nicola nella Basilica di Bari dedicata al Patrono. E la città ha ritrovato un po' di serenità grazie ali agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato che dopo pochi giorni dall’atto sacrilego sono riusciti a recuperare la refurtiva ritrovandola in un casolare abbandonato nelle campagne di Japigia. Ben nascosti ma intatti sono stati ritrovati l’anello d’oro con incastonate alcune pietre preziose, l’evangelario in argento con le tre sfere (simbolo dei tre sacchi di oro donate a tre fanciulle povere) e il medaglione con la sacra manna che ornavano la sacra effige riposta nella Basilica e solitamente esposta in piazza durante la festa patronale a maggio.

Presto sarà restituita ai frati domenicani i primi ad accorgersi del furto nella notte tra il 22 e il 23 marzo e a disperarsi per l’atto sacrilego compiuto da uno straniero senza fissa dimora. Alla disperazione dei frati custodi della sacra effigie, così come delle ossa di San Nicola e della sacra manna, si è subito unita quella di tutti i baresi colti da incredulità.

Il momento della riconsenza e della vestizione degli ori del Santo rappresenterà un momento di grande esultazione regalando un po' di serenità a tutta la città già sconvolta, come tutto il mondo, dai fatti di guerra e da due anni di pandemia. E ora si potrà ricominciare a riorganizzare la festa patronale in programma dal 7 al 10 maggio prossimi. Quella che sembrava sarebbe stata la più triste tra le feste dedicate a San Nicola, dopo le due saltate nel 2020 e nel 2021 a causa della pandemia si appresta ad essere quella più attesa di sempre e sicuramente più gioiosa seppur con l’animo e il cuore sempre dilaniati per la guerra in Ucraina che conta, come la Russia, tanti devoti del vescovo di Myra. E c’è già chi dice che se San Nicola ha fatto il miracolo di far ritrovare i suoi ori ora farà anche quello di fermare la guerra. E naturalmente lo sperano tutti.

Intanto i baresi sono grati al lavoro delle forze dell'ordine che dal momento del furto e dei rilievi non si sono fermati un attimo per risalire all'autore e per recuperare gli ori di San Nicola.