La famiglia di Michele Ficarazzo dona un’altra sua opera

  • In BAT
  • mar 08 Giugno 2021
La famiglia di Michele Ficarazzo dona un’altra sua opera

Si tratta di "Eros solitario" dipinto nel 2005

ANDRIA - Una nuova opera dell’artista andriese Michele Ficarazzo sarà donata dai genitori alla città di Andria. Dopo le dieci di qualche anno fa alla Cattedrale e al Museo dei Vescovi di Canosa, e quello alla chiesa San Paolo Apostolo ad Andria, ora il prezioso regalo al Museo Diocesano di Andria. A consegnarla, nei prossimi giorni, sarà il papà Riccardo, in ricordo dell’artista autodidatta prematuramente scomparso

La donazione al Museo Diocesano “San Riccardo”, in via De Anellis, si arricchirà di un'opera di Michele Ficarazzo, l’artista andriese autodidatta ricco di talento e prematuramente scomparso nel 2006. L’opera è un olio su tela del 2005, ed è un "Eros solitario". E’ tra le ultime opere cui l’artista si è dedicato e non è mai stata esposta al pubblico. Nella tela, di grande formato, si coglie un’atmosfera a-spaziale e a-temporale, carica di suggestioni in cui il cielo pervaso di nuvole contribuisce ad accrescere ulteriormente la carica di pathos e di tensione emotiva. Un panorama a tratti angosciante e nello stesso tempo in cui invita ad immergersi e sui cui spicca la figura di Eros, il dio dell’amore, posto di spalle pronto a domare le paure che spesso prevalgono in un sentimento che invece merita di essere vissuto lasciandosi andare. Non a caso “l’amore vince su tutto e anche noi cediamo all’amore” scriveva Virgilio nelle “Bucoliche”.

replica horloges Alla cerimonia è prevista la partecipazione del vescovo, monsignor Luigi Mansi, del sindaco Giovanna Bruno, di don Gianni Massaro, dell’assessore alla Cultura, Daniela Di Bari, e del direttore del Museo Diocesano, Giovanni Lullo.