Due giovanissimi pugliesi Alfieri della Repubblica

  • In LECCE
  • mer 29 Aprile 2020
Due giovanissimi pugliesi Alfieri della Repubblica
A destra Tommy Miglietta

Da anni sono impegnati uno nel mondo della musica, l’altro in quello del volontariato

LECCE - In due raggiungono 25 anni, sono giovanissimi, entrambi pugliesi e con un futuro promettente uno nel mondo della musica e l‘altro in quello del volontariato. Forse non saranno le loro future professioni ma sicuramente hanno una forte passione per due settori che da sempre sono simbolo di altruismo, solidarietà e di unione. Entrambi mettono tutto il loro impegno in quello che fanno tanto da essere stati segnalati al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato li ha infatti inseriti nell’elenco degli Alfieri della Repubblica, un’onorificenza riservata a giovani che si sono distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno, le loro azioni coraggiose e solidali.

Non appena il lockdown per la pandemia da coronavirus, sarà sciolto, Tommaso Miglietta, 11 anni, e Matteo Scalinci, 14 anni, saranno ricevuti al Quirinale per ricevere dalle mani del Presidente Mattarella la medaglietta e la pergamena degli attestati d’onore, con i complimenti e gli auguri, insieme con altri 23 giovanissimi italiani, tutti rappresentanti ufficiali di modelli positivi di cittadinanza, esempi per molti ragazzi meritevoli presenti nel nostro Paese (l’intero elenco https://www.quirinale.it/APIRed/api/media/static/37643 degli insigniti è pubblicato sulla pagina web del Quirinale).

Per la Puglia, il titolo onorifico sarà insignito a Tommaso Miglietta, detto Tommy, 11 anni, di Lizzanello per le sue qualità di tamburellista e percussionista, coltivate sin dalla più tenera età, che lo hanno portato a essere un interprete apprezzato di musica popolare. Di lui Puglia positiva si già occupato nell’articolo del 2018, “Uno speciale tamburello per il giovane musicista Tommy Miglietta” http://www.pugliapositiva.it/page.php?id_art=6543&id_cat=12&id_sottocat1=0&id_sottocat2=0&t=uno-speciale-tamburello-per-il-giovane-musicista-tommy-miglietta, quando il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, per la sua capacità artistica e professionalità, nonché amore per la musica ed in particolare quella di tradizione, gli ha donato un tamburello su cui sono stati incisi il suo nome e lo stemma della Provincia di Lecce. Il baby musicista prodigio ha conquistato il panorama internazionale della musicale popolare, tanto da poter già vantare collaborazioni di rilievo, premi nazionali e centinaia di concerti.

E’ invece di San Pancrazio Salentino Matteo Scalinci, 14 anni, impegnato nel volontario, sempre pronto ad ascoltare e aiutare le persone più fragili. Proprio la passione e la competenza con cui diffonde tra i coetanei la cultura della protezione civile, la solidarietà e l’aiuto al prossimo lo rendono unico. Il giovane Alfiere della Repubblica si è distinto per aver fondato un gruppo junior di Protezione Civile tramite il quale aiuta gli anziani soli, allettati o con difficoltà motorie. Si è sempre distinto, come si legge nella motivazione del Quirinale, per le doti e la sensibilità verso le categorie più fragili del territorio, costituendo un esempio per i giovani e pure per gli adulti, aggiungiamo noi. Nemmeno il lockdown lo ha fermato, come d’altronde nessuno dei volontari impegnati ora a raccogliere e a distribuire beni di prima necessità e in attesa di poter quanto prima riprendere le attività di volontariato a domicilio.

A Tommy e a Matteo, Puglia positiva augura un futuro in salita e sempre all’insegna di positività per sé e per gli altri, continuando a coltivare ognuno la propria passione.