Tre contest e libri a domicilio per restare a casa con la cultura

Tre contest e libri a domicilio per restare a casa con la cultura

In gara foto, video e disegni dei cittadini di ogni età

TARANTO - Tre contest uno per foto, l’altro per video ed il terzo per disegni sono l’idea dell’Amministrazione comunale di Taranto per coinvolgere i cittadini di ogni età e per stimolarli a raccontare come stanno vivendo la pandemia da coronavirus all’interno delle proprie case, tra i familiari, al lavoro, piuttosto che affacciandosi ad una finestra o da un balcone.

Per i primi due, “Scatto in Avanti”, quello fotografico, e “Riprendiamoci”, per i video, si rifanno all’uso di due principali mezzi di comunicazione visiva, la fotografia e i video appunto. “Scatto in Avanti” è rivolto a tutti gli utenti di Facebook, i quali potranno inviare lo scatto che, secondo loro, rappresenti più di ogni altra, in modo curioso e divertente, la vita casalinga forzata di questi giorni. Le foto non dovranno essere coperte da copyright e dovranno essere inviate alla pagina Facebook dell’Assessorato alla Cultura, spettacolo e grandi eventi del Comune di Taranto “Agorà  di Taranto – Gruppo Pubblico” . Una volta approvate, saranno pubblicate sulla pagina e potranno essere votate. Le foto che riceveranno il maggior numero di like saranno esposte in una mostra diffusa che coinvolgerà diverse zone sella città.

“Riprendiamoci” anche questo rivolto a tutti gli utenti di Facebook prevede la partecipazione con l’invio di un breve video (max 1 min) che rappresenti, dal punto di vista personale, quello che stiamo vivendo. I video potranno avere qualsiasi taglio (drammatico, poetico, brillante, comico) e dovranno contenere, nel caso di colonne sonore, solo musiche non coperte da diritto d’autore (pena l’esclusione). I video dovranno essere inviati alla pagina “Agorà – Gruppo pubblico”. Una volta approvati, saranno pubblicati sulla pagina per essere votati tramite i like. I migliori saranno poi assemblati in un unico video che racconterà la creatività dei tarantini anche in un momento difficile e resterà negli archivi del Comune di Taranto a ricordare per sempre l’attuale momento storico. La scadenza di entrambi i contest è il 24 aprile 2020.

“L’idea è quella di fermare attraverso le immagini questo momento – ha dichiarato l’assessore alla cultura Fabiano Marti – ma soprattutto vogliamo creare un archivio fotografico e un video che raccontino alle generazioni che verranno quanto siano forti e creativi i loro concittadini che li hanno preceduti”.

E’ invece rivolto ai bambini e ai ragazzi di età compresa tra i 6 e 14 anni “Disegno Taranto”, lanciato dagli assessori alla Cultura, Fabiano Marti, e alla Pubblica Istruzione, Deborah Cinquepalmi, affinché pure questi giovani tarantini possano far conoscere un monumento, un palazzo o qualsiasi altro luogo di Taranto da loro particolarmente amato, ritenuto curioso o d’interesse da segnalare con un proprio disegno. I disegni vanno inviati tramite messaggio alla pagina Facebook “Agorà di Taranto”, curata dall'Assessorato alla Cultura, per essere preventivamente visionati e poi inseriti sulla pagina stessa. I 12 disegni che riceveranno il maggior numero di like entreranno a far parte del Calendario Ufficiale 2021 del Comune di Taranto. I disegni che parteciperanno al contest saranno diffusi anche attraverso i media locali che vorranno darne visibilità.

«È un modo per coinvolgere i bambini che sono a casa in questi giorni - dichiara l’assessore Marti - Vogliamo far innamorare sempre di più i piccoli tarantini della loro città. L’idea del calendario nasce proprio dalla volontà di raccontare Taranto attraverso gli occhi di coloro che rappresentano il nostro futuro». Per far sì che tutti i bambini e i ragazzi della città partecipino saranno coinvolte «le scuole e, soprattutto, gli insegnanti - aggiunge l’assessore Cinquepalmi - perché nessuno come loro sa stimolare i bambini a rappresentare le bellezze di Taranto e colorare la città con i colori più belli che solo i loro occhi sanno vedere».

Intanto come rende noto il sindaco Rinaldo Melucci è stato pubblicato l'elenco delle librerie aderenti al progetto "Cultura a domicilio" dell'Amministrazione comunale di Taranto per consentire a chiunque di acquistare libri comodamente da casa e farseli recapitare a domicilio. Sette le librerie cittadine che hanno aderito al progetto raggiungibili telefonicamente o via e-mail (indicati nell'elenco pubblicato sulla pagina Facebook “Agorà di Taranto”) e consegnati due volte alla settimana senza spese aggiuntive, grazie alla preziosa collaborazione dei cittadini volontari inseriti negli elenchi dell’Assessorato ai Sevizi Sociali.