La Farmacia dell’Asl Fg autoproduce il disinfettante per le mani

La Farmacia dell’Asl Fg autoproduce il disinfettante per le mani

Un esempio di ingegno ed economia che potrebbe essere adottato anche in futuro

FOGGIA - L’emergenza da coronavirus o covid19 ha purtroppo fatto esaurire, prima del tempo, le scorte dei disinfettanti per le mani. Tra le raccomandazioni per evitare il contagio c’è infatti proprio quello di lavare con igienizzanti e spesso le mani. Di fronte ad una delle necessità più impellenti per garantire igiene e salute, l’Asl di Foggia non si è né fermata né arresa. Il Servizio Farmaceutico dell’Asl Fg sta infatti autoproducendo e confenzionando disinfettanti per le mani da distribuire a tutti i dipendenti delle strutture sanitarie e amministrative.

Le difficoltà di approvvigionamento di disinfettanti, su scala nazionale, ha spinto gli operatori del Servizio Farmaceutico sanitario a mettere in pratica le loro conoscenze e a produrre formulazioni galeniche da preparare nei laboratori delle farmacie aziendali a cui viene aggiunto il glicerolo, un composto organico che rende la preparazione più adatta alla disinfezione delle mani.

I disinfettanti così realizzati sono confezionati in due differenti formati: uno più grande, che sarà consegnato a tutti gli operatori, sia sanitari che amministrativi della Asl e un formato “smart” che sarà distribuito nei kit quotidianamente consegnati agli operatori che effettuano i tamponi per la gestione delle emergenze. I disinfettanti saranno distribuiti, a partire da questa settimana, anche ai parenti autorizzati a far visita ai pazienti ricoverati negli ospedali aziendali.

Il servizio riesce a produrre anche 1.000 confezioni al giorno. Ad oggi, le scorte dei componenti necessari per la realizzazione dei disinfettanti consentono alla Asl l’autosufficienza. Tanto che l’autoproduzione permette non solo di superare le difficoltà di approvvigionamento ma anche di contenere la spesa che, per tale tipologia di prodotti, continua a registrare costanti aumenti. La Asl, infatti, riesce a realizzare il disinfettante a costi particolarmente contenuti: 22 centesimi per la confezione piccola e 70 centesimi per la grande. Un esempio di ingegno ed economia, dunque, che potrebbe essere adottato anche in futuro e magari diffuso anche in altre realtà simili pugliesi.

“Il coronavirus – dichiara il Direttore Generale Vito Piazzolla - può fermare le persone, ma non l’ingegno e le competenze. Ringrazio tutti i dipendenti della nostra Azienda che, con capacità e senso del dovere, svolgono le loro mansioni nonostante tutte le difficoltà legate all’emergenza. Rinnovo agli operatori sanitari l’invito a continuare a prestare assistenza alle persone in difficoltà con quella responsabilità e passione che hanno sempre dimostrato”.