L’Asl Bt gestisce il concorso per 162 collaboratori amministrativi

  • In BAT
  • ven 06 Marzo 2020
L’Asl Bt gestisce il concorso per 162 collaboratori amministrativi

Il concorso è unico per le sei Asl della Puglia e la modalità delle domande di partecipazioni sono on line

ANDRIA - La tecnologia caratterizza il concorso pubblico che la Regione Puglia ha emanato per l’assunzione a tempo indeterminato di 162 collaboratori amministrativi da distribuire nelle varie Asl pugliesi. Per la prima volta l’iscrizione, così come da bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, del 3 marzo 2020, avverrà on line. Il concorso è gestito dall’Asl Bt, con sede ad Andria, per conto della Regione Puglia, come spiegato in un comunicato inviato alla stampa, dal direttore generale Alessandro Delle Donne, che ha curato le procedure alle quali ogni candidato dovrà attenersi scrupolosamente per la partecipazione

I posti a concorso sono così ripartiti: 33 (7 per il personale interno) per l'Asl di Barletta-Andria-Trani; 28 (10 riservati) per Bari; 36 (13 interni) per Lecce; 14 (5 riservati) per Brindisi; 32 (12 interni) per Taranto; 12 (3 riservati) per A.O.U. Policlinico; 1 per Irccs Tumori "Giovanni Paolo II" di Bari e 6 (2 riservati) per Irccs "de Bellis" di Castellana. Per partecipare al concorso è richiesto il possesso di diploma di laurea o laurea triennale o specialistica, nonché un’esperienza professionale di almeno tre anni maturata in toto presso una delle aziende del Servizio sanitario regionale della Puglia che ha aderito alla presente procedura. Poiché si prevede un grande afflusso di domande sono previste quattro fasi di selezione: preselezione; prova scritta; prova pratica e orale. Per partecipare al concorso è necessario effettuare il pagamento di un contributo pari a 10 euro seguendo le istruzioni indicate nel bando.

Due le novità principali: la prima è che ci sarà un concorso unico per le 6 Asl della Puglia, la seconda riguarda la domanda di partecipazione che deve essere prodotta esclusivamente in via telematica utilizzando il format on-line disponibile alla voce Albo Pretorio, nella sezione concorsi/domande on-line, sottosezione “Concorso di Collaboratori Amministrativi” del sito internet istituzionale Sanità Puglia www.sanita.puglia.it/web/asl-barletta-andriatrani. Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione è di 30 (trenta) giorni a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, 4a Serie speciale, “Concorsi”. A decorrere dalle ore 10 del giorno successivo alla data di pubblicazione del citato bando sulla G.U.R.I. ed entro e non oltre le ore 24 dell’ultimo giorno utile, la piattaforma on-line consentirà l’accesso alla procedura di compilazione della domanda.

Il termine per la presentazione della domanda, ove cada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo. Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione al concorso e, pertanto, non saranno ritenute valide le domande di partecipazione al concorso presentate con modalità diverse da quella sopra indicata, a pena di irricevibilità. La data di presentazione telematica della domanda di partecipazione al concorso è certificata dal sistema informatico ed è indicata nella relativa stampa. L’unico calendario e l’unico orario di riferimento sono quelli di sistema.

Per ulteriori informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all'area gestione personale - U.O.S.V.D. “Assunzioni mobilita' Concorsi / personale convenzionato / strutture accreditate” in via Fornaci n. 201 ad Andria (tel. 0883.299409 - 299410 dalle ore 10 alle ore 12 nei giorni di martedì e giovedì).

Ad organizzare il tutto sono stati i dipendenti dell'Area del Personale dell’Asl Bt, diretti dal dottor Francesco Nitti che il direttore generale Delle Donne ha voluto ringraziare pubblicamente per l’impegno anche nel fronteggiare l’emergenza coranavirus. “L'avvio di un concorso per figure amministrative è occasione privilegiata per me in questo momento per sottolineare l'importante ruolo che svolgono all'interno del complesso mondo delle aziende sanitarie – dichiara Delle Donne - Tutta l'attività clinica è sempre supportata da attività svolte, a volte anche in emergenza come in questo caso, da un apparato silenzioso e discreto fatto di donne e uomini che mandano avanti procedure e trovano soluzioni per assicurare prima possibile il servizio più efficiente. La nostra organizzazione si regge anche sul loro lavoro e sulla stretta collaborazione del direttore sanitario, dottor Vito Campanile, e del direttore amministrativo, dottor Giulio Schito, che sempre sostengono e guidano con alta professionalità e competenza processi che richiedono la sinergia tra competenze diverse".