mer 04 Marzo 2020

I croceristi in arrivo in Puglia saranno invitati a visitare le Saline

  • In BAT
  • mer 04 Marzo 2020
I croceristi in arrivo in Puglia saranno invitati a visitare le Saline

Firmato un protocollo d’intesa tra Comune e Autorità Portuale del Mare Adriatico Meridionale

MARGHERITA DI SAVOIA - Ai croceristi in arrivo nei porti della Puglia saranno informati sulle caratteristiche e la possibilità di visitare le Saline e la zona umida di Margherita di Savoia. Lo prevede il protocollo d’intesa sottoscritto a Bari, il 2 marzo scorso, tra il Comune di Margherita di Savoia e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale. L’atto, adottato in attuazione della delibera di Giunta Comunale n. 22 del 19 febbraio 2020, sancisce i termini dell’accordo di cooperazione tra i due enti finalizzato alla promozione e alla valorizzazione delle mete e delle destinazioni croceristiche attraverso azioni e strumenti condivisi.

L’accordo, a titolo non oneroso e di durata biennale, prevede l’impegno comune tra le parti a promuovere iniziative orientate a favorire la crescita economica del territorio e ad intercettare il flusso di visitatori e croceristi che faranno scalo nei porti di riferimento dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale ossia Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli. Nell’intero arco dell’anno in corso si prevedono, in questi cinque porti pugliesi, circa 340 approdi croceristici con una stima non inferiore a 800mila passeggeri in transito.

L’atto sottoscritto prevede anche un altro importantissimo passaggio, e cioè la presenza del Comune con le Saline e la zona umida al “Seatrade Cruise Global”, che si tiene annualmente al Convention Center di Miami in Florida (Usa), la più grande vetrina al mondo dell’industria croceristica in programma dal 20 al 23 aprile 2020 e che nello scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 13.000 operatori del settore, più di 80 compagnie ed oltre 750 espositori provenienti da più di 140 Nazioni.

«Il protocollo d’intesa che il Comune di Margherita di Savoia ha stipulato con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale – dichiara il sindaco Bernardo Lodispoto – rappresenta uno straordinario volano per la valorizzazione turistica del nostro territorio, inserendolo in un circuito privilegiato di valorizzazione delle mete turistiche della Puglia. La stipula del protocollo apre interessanti prospettive per tutti gli operatori del comparto turistico di Margherita di Savoia e permetterà la presenza di uno stand interamente dedicato alla nostra cittadina in occasione del prestigioso summit mondiale delle crociere denominato “Seatrade Cruise Global”».

Per la sottoscrizione del protocollo d’intesa un grande contributo è stato dato dal presidente dell’Autorità, Ugo Patroni Griffi, e come riconosciuto dal sindaco Lodispoto dalla consigliera comunale Antonella Cusmai, che «si è resa parte diligente nella realizzazione di questa iniziativa, per aver dimostrato quali risultati si possono ottenere quando c’è collaborazione tra maggioranza e minoranza nel reciproco rispetto dei ruoli».

In vista dell’importante evento di aprile a Miami, l’assessore al Turismo e alle attività produttive Grazia Galiotta ha già provveduto, rende noto il primo cittadino, a convocare i rappresentanti delle Terme di Margherita di Savoia, dell’Atisale, degli stabilimenti balneari, delle associazioni che riuniscono strutture ricettive, alberghiere, bed & breakfast e della ristorazione, commercianti ed esercenti e gli operatori nel settore delle produzioni tipiche, per partecipare all’eccezionale vetrina turistica.

Il presidente Ugo Patroni Griffi ha rimarcato dicendo: «Faremo conoscere al mondo delle crociere la Salina più grande d’Europa con la sua Zona Umida di interesse internazionale. La nostra consolidata proposta turistica si arricchisce di un nuovo e prezioso gioiello, unico nel suo genere che vanta una storia millenaria» e che oltre ad essere una fonte inesauribile di produzione di sale marino, che si aggira in media intorno ai 30 milioni di metri cubi all’anno, è un sito eccezionale per le virtù terapeutiche delle acque madri usate nelle cure termali.