Al Policlinico 4 mammografi 3D e biopsia stereotassica isodose

  • In BARI
  • lun 17 Febbraio 2020
Al Policlinico 4 mammografi 3D e biopsia stereotassica isodose

Nuove apparecchiature tecnologiche per prevenire e curare il tumore al seno

BARI - Mentre continua nell’ospedale San Paolo di Bari l’installazione di un mammografo 3D (altri sono previsti in altri ospedali di Bari e provincia), al Policlinico di Bari sono già in funzione 4 mammografi tridimensionali che consentono diagnosi più precise con l’eventuale rilevamento di lesioni inferiori ai 3 mm e radiazioni più basse del 20%.

I quattro apparecchi, ad alta precisione e a basso dosaggio di radiazioni, installati al Policlinico di Bari garantiscono l’individuazione di lesioni inferiori ai 3 millimetri ed erogano una dose di raggi nettamente più bassa, rispetto ai mammografi di vecchia generazione. Sono tutti dotati di tecnologia in Tomosintesi (3D) messi in funzione nell’Unità Operativa di Senologia per un nuovo sistema diagnostico che consentono di ottenere immagini più nitide e diagnosi più rapide per il rilevamento del carcinoma mammario. Si tratta di una rivoluzione tecnologica che, grazie al brevetto isodose, assicura anche maggiore sicurezza sulla salute delle pazienti.

A completare l’innovazione c’è - unico in Puglia - il sistema di biopsia stereotassica isodose in 3D guidata che, rispetto ai vecchi apparecchi analogici, riduce i tempi delle procedure interventistiche da 18 a 10 minuti. Il vantaggio è duplice: dimezzare i tempi di una biopsia non solo stressa meno le pazienti, ma consente di aumentare il numero complessivo di interventi velocizzando le attese. Dal 3 dicembre al 3 febbraio sono state eseguite già 77 biopsie. In tutto il 2019 la Breast Unit di Senologia del Policlinico di Bari ha avuto un afflusso medio di oltre 100 pazienti al giorno e ha effettuato 47mila prestazioni, di cui circa il 70 per cento di ordinaria prevenzione.

Le nuove tecnologie sono state presentate al Policlinico di Bari alla presenza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano in uno speciale “Sabato Rosa”, dedicato alla prevenzione e alla salute delle donne, ed al quale hanno partecipato anche le associazioni impegnate nella lotta ai tumori.

“Oggi è una giornata positiva. E’ una bella soddisfazione perché questo è il Policlinico di quelle famose lunghissime file per fare gli esami mammografici. Tutto quello è un ricordo del tempo passato - ha dichiarato il presidente della Regione, Emiliano - adesso le associazioni delle donne, gli operatori, i medici vivono insieme una realtà che è quella dello screening. Le donne oggi non sono più sole, con il sistema sanitario, hanno le loro associazioni, la loro energia, i loro progetti, che continuando prima, dopo e durante la malattia”.

Il Policlinico di Bari è dalla parte delle donne e l’acquisto dei nuovi macchinari è una delle dimostrazioni concrete dell’impegno dell’Asl di Bari e dalla Regione Puglia in questa direzione, ha detto il direttore generale del Policlinico, Giovanni Migliore aggiungendo: “Attraverso le tecnologie di avanguardia, acquisite grazie all’intervento della Regione Puglia, riusciamo a garantire diagnosi più rapide e più precise che sono l’arma principale nella prevenzione e nella lotta ai tumori. Un’ulteriore risposta al bisogno di salute è l’unità di Chirurgia senologica che abbiamo costituito e che offre un percorso a 360 gradi dedicato alla donna”.

Lo sportello della Radiodiagnostica ad indirizzo senologico, situato nel padiglione Balestrazzi al piano -1, è a disposizione delle pazienti dal lunedì a venerdì dalle ore 11.30 alle ore 13.30. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare i numeri 080.5591202 o 080.5591203 (Breast care unit).

Altri articoli interessanti
"Mammografi digitali 3D e un centro screening per i tumori al seno"