Tutte donne le vincitrici del contest ‘Panchine d’autore’

  • In FOGGIA
  • mer 05 Febbraio 2020
Tutte donne le vincitrici del contest ‘Panchine d’autore’

Primo posto per una studentessa di Torremaggiore, premio della critica ad un urban artist di Trani

FOGGIA - Cammini, sport e make-up sono i temi realizzati sulle tre panchine vincitrici del concorso “Panchine d’autore” lanciato da GrandApulia e Accademia di Belle Arti. In totale sono state realizzate 26 panchine e saranno tutte utilizzate dai piccoli clienti del centro.

A vincere lo speciale concorso è stata Michela Sarrocco con la “Panchina del cammino” dove ha disegnato uno zaino nella parte anteriore, un paio di scarpe da trekking ed una lettera al viandante sul retro. Pubblico social e giuria tecnica non ha avuto dubbi su chi premiare per il contest artistico lanciato dal centro commerciale foggiano in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Foggia. Alla vincitrice, una studentessa di Torremaggiore, è andato un buono di 500 euro.



Stesso premio anche per la seconda e la terza panchina, realizzate rispettivamente da Anna Celeste Sabatino che si è ispirata al mondo dello sport e Lorenza Nigro che ha puntato sul make-up. Podio tutto al femminile per opere d’arte molto apprezzate dai clienti del Centro commerciale e sui social network, a giudicare dal consistente numero di like totalizzato dalle 26 panchine in gara.

La giuria tecnica, presieduta tra gli altri da Antonio Nasuto, docente dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e dall’urban artist Alessandro Suzzi, di Trani, ha assegnato inoltre il premio della critica tecnica alla panchina di Francesco Nuzzi, di Foggia, che ha dato un volto e un carattere ai clienti del centro commerciale foggiano.

Il contest ha dato l’opportunità di creare un dialogo tra chi studia le materie artistiche e chi le applica nella vita di tutti i giorni e, sicuramente, non si fermerà a questa edizione. Il premio darà vita ad una nuova collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti e il Centro Commerciale GrandApulia e vedrà il giovane artista Nuzzi, protagonista di un percorso di visibilità e valorizzazione della sua arte e di un luogo simbolo della Capitanata.

Le 26 panchine, i cui disegni sono ispirati all’offerta merceologica presente all'interno della struttura, saranno utilizzate dai piccoli clienti del centro e dagli studenti di scuole elementari e medie che svolgeranno nel centro commerciale corsi di edutainment, imparando al contempo ad amare e a rispettare l’arte.

A fare da sfondo alla consegna dei premi l’opera realizzata da Alessandro Suzzi, tra i top 100 urban artists mondiali 2019 secondo streetart360, che resterà esposta anche nei prossimi mesi per un omaggio alla Chiesa delle Croci, un monumento storico della città di Foggia. L’opera è stata impreziosita dall’autore inserendo le tre Parche della mitologia greca, in coerenza con il progetto artistico “Gods in love” (Dei in amore) che riprende una parte della rilettura dei testi biblici fino ad arrivare alla lettura dei testi apocrifi, agnostici della religione cristiana e non solo, come spiegato dallo stesso Suzzi.