mer 22 Gennaio 2020

Due sinagoghe e quartiere ebraico al centro del Giorno della Memoria

  • In BAT
  • mer 22 Gennaio 2020
Due sinagoghe e quartiere ebraico al centro del Giorno della Memoria
TRANI Una delle due sinagoghe della città

Tanti gli eventi in programma organizzati dal Comune-Assessorato alla Cultura, associazioni locali e Tci

TRANI - Il 1° novembre 2005 le Nazioni Unite hanno istituito il “Giorno della Memoria” il 27 gennaio di ogni anno, data scelta per ricordare la liberazione da parte dei Russi degli ebrei internati nel campo di concentramento di Auschiwitz, avvenuta proprio in quel giorno del 1945. A distanza di 75 anni da quel giorno anche in Puglia sono ancora vivi ricordi e testimonianze che vengono rivissute.

Tra l’altro proprio in Italia si vivono ancora momenti di intolleranza e xenofobia, tanto da ‘costringere’ la senatrice a vita Liliana Segre, lei stessa vittima odierna di minacce ma anche durante la Seconda Guerra Mondiale di atti discriminatori, all’istituzione di una Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, con l’obiettivo primario di combattere i discorsi d’odio, fenomeno in crescita, purtroppo, in tutte le società avanzate, grazie anche ad un uso irresponsabile dei social.

Per ‘risvegliare’ le menti e gli animi di tutti, ricordare e non dimenticare uno dei periodi più oscuri e brutali dell’umanità, in occasione del Giorno della memoria, l’Assessorato alle Culture della Città di Trani promuove un ciclo di incontri per riflettere sul senso attuale della storia e della memoria, attraverso la cultura e la conoscenza.

Il primo appuntamento del programma predisposto è per il 25 gennaio 2020 alle ore 17.30 all’interno della biblioteca comunale. Nella sala “Maffuccini” ci sarà la presentazione del libro “Mussolini ultima notte a Dongo” a cura della scrittrice Enza Piccolo. L’iniziativa è in collaborazione con il comitato Dante Alighieri di Trani, ed previsto un reading a cura di Salvatore Marci che farà rivivere al pubblico l’ultima notte a Dongo di Mussolini, verso il quale l’autrice del libro sospende ogni giudizio. Il 26 gennaio, alle 11, Città di Trani e la sezione locale della Fidapa organizzano nel Museo sinagoga di Sant’Anna un incontro sull’architettura delle sinagoghe presenti in città. Interverranno Maria Mazzilli (presidente della Fidapa di Trani) e Giorgio Gramegna (architetto). A seguire è prevista la visita alla sinagoga di Scolanova, la più importante testimonianza dell’antico quartiere ebraico cittadino. Nella stessa giornata, ma alle ore 18, doppio appuntamento. In biblioteca, alle 18, Città di Trani e associazione Anteas ricordano la figura di Vincenzo Pappalettera, partigiano deportato a Mauthausen. L’incontro prevede gli interventi di Sabina Fortunato (presidente dell’Anteas di Trani), Assuntela Messina (senatrice), Mario Schiralli (già direttore della biblioteca) e Nicola Spallucci (docente di lingua e letteratura tedesca). In contemporanea il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani, nella Biblioteca storica dell’Ordine (piazza Sacra Regia Udienza 9) terrà, in collaborazione con l’ente, un convegno dal titolo “La storia dimenticata” che riguarderà le conseguenze delle leggi razziali sull’ordinamento forense ed in particolare quello tranese. Sotto la lente della discussione le responsabilità dell’avvocatura, che accettò supinamente quelle leggi e la loro applicazione, quando non vi aderì. Ci furono solo le reazioni di pochi, eroici avvocati, che si opposero al regime e che difesero strenuamente i diritti e le vite delle persone più deboli. L’Ordine degli Avvocati di Trani ha voluto alimentare questo processo di conoscenza, approfondimento e di riflessione, ricercando, anche presso l’Archivio di Stato, i documenti e ogni informazione utile alla ricostruzione dei fatti e dell’Avvocatura tranese di quel periodo. Interverranno all’appuntamento Tullio Bertolino (presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani), Amedeo Bottaro (sindaco di Trani), Felice di Lernia (assessore alle culture), Cosimo Matteucci (presidente M.G.A., sindacato nazionale forense) e Vittorio Tolomeo (cultore della materia). Per l’occasione, domenica 26 gennaio, la biblioteca storica dell’Ordine effettuerà un’apertura straordinaria dalle ore 10 alle ore 13.

Il 27 gennaio, giorno della ricorrenza internazionale, saranno protagonisti soprattutto gli studenti delle scuole cittadine. Alle 10.30 la Biblioteca comunale ospiterà un incontro dedicato al percorso culturale e storico degli ebrei a Trani con interventi a cura di Maria Mazzilli (presidente della sezione di Trani della Fidapa) e Mario Schiralli (già direttore della biblioteca). L’incontro prevede la partecipazione degli studenti della Bovio, della Giustina Rocca e della Baldassarre e sarà cadenzato con poesia e musica a cura dei docenti Giuditta Bianchi, Marilena Gaudio e Ilaria di Cugno.

Nel pomeriggio, alle 16.30, nella scuola primaria D’Annunzio (via Pedaggio Santa Chiara, 75) è in programma la lettura animata del libro “Le storie di Bimba” di Teresa Petruzzelli, aperto a tutti i bambini delle classi terza, quarta e quinta della scuola primaria. Sempre alle 16.30 ma in Biblioteca, l’Università della terza età ha previsto un incontro aperto a tutti con proiezione del film “Storia di una ladra di libri” diretto da Brian Percival.

Il 2 febbraio 2020, invece, il Touring Club Italiano dedicherà all’Ebraismo una giornata alla scoperta di Trani,città dove per secoli la presenza degli ebrei è stata importante. A partire dalle ore 9.15 “Trani Ebraica”, questo il titolo dell’iniziativa, prenderà avvio dal Castello svevo, in un ideale omaggio a Federico II e alla sua tolleranza verso gli Ebrei, sancita a partire dalle Costituzioni Melfitane del 1231. La visita guidata, a cura delle guide abilitate della società Nova Apulia, si alternerà a momenti teatralizzati curati da Gianluigi Belsito per il Teatro del Viaggio, dal titolo “Esodo” su testi tratti da Dante, Shakespeare e vari autori contemporanei, con la partecipazione di Raffaele D’Ercole. Seguirà una visita guidata nella Cattedrale e nel quartiere ebraico della Giudecca, dove sono presenti due Sinagoghe. Dopo il pranzo, nel pomeriggio visita nel Polo Museale di Trani ed in particolare nella sezione delle macchine da scrivere che conta oltre 400 preziosi oggetti. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Luciana Doronzo, viceconsole regionale del Tci (tel. 347.0095976) o inviare una email a touringclub.bt@gmail.com