Il Carnevale inizia con la mostra dei figuli più allegri e colorati

  • In BARI
  • mar 14 Gennaio 2020
Il Carnevale inizia con la mostra dei figuli più allegri e colorati
RUTIGLIANO - Il Museo del Fischietto

Tra le novità della Fiera e della Mostra-concorso una scacchiera fischietto

RUTIGLIANO - Una scacchiera con pedoni, torri, cavalli, alfieri, re e regine, tutti raffigurati con fischietti, sarà tra le novità degli artigiani a cornice della 32ª Mostra-Concorso nazionale “Città di Rutigliano” e della tradizionale Fiera del fischietto in onore di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali e dei contadini.

L’intera iniziativa sarà inaugurata alle ore 18 di oggi, 14 gennaio, con l’animazione del gruppo U’ Sciarabbal. Inizierà così il programma dei festeggiamenti in onore degli artigiani della terracotta che danno vita a figuli, veri e propri pezzi unici dell’artigianato locale. Una tradizione che risalirebbe ai tempi del Neolitico, visto anche il ritrovamento di reperti archeologici e che rappresentano importanti testimonianze nell’arte di modellare l’argilla. Il ‘fischietto’ o ‘figulo’ era rappresentato soprattutto con animali, tra cui il noto ‘gallo’ emblema dell’artigianalità rutiglianese e che i fidanzati continuano a regalare alle loro amate come dichiarazione e impegno d’amore. Tra le particolarità di questi oggetti artigianali, oltre ad essere sempre colorati e forgiati in varie forme e ‘scene’, c’è proprio il suono del fischio che deve essere potente, in quanto più è forte e stridulo più porta fortuna, secondo una credenza popolare.



Ed è il fischio che, sicuramente, caratterizza la prima scacchiera fischiante realizzata da uno dei più geniali e fantasiosi artigiani, Francesco Laforgia, che presenterà l’opera intitolata “Gallo matto” il 16 gennaio alle ore 17 (come da programma) al Museo civico del fischietto in terracotta, in occasione di un incontro intitolato “Il gioco degli scacchi tra Oriente e Occidente” con Rosanna Bianco.

La mostra sarà invece inaugurata questa sera e sarà visitabile, con ingresso libero, fino al 2 febbraio 2020, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà il 24 gennaio a partire dalle ore 18. L’opera vincitrice sarà scelta da una giuria tecnica presieduta dal segretario generale del Comune di Rutigliano (o da suo delegato) di cui faranno parte un docente dell’Accademia delle Belle Arti di Bari, un giornalista nominato dal direttore di una testata che abbia ampia diffusione in tutta la Puglia, il direttore (o suo delegato) del Museo di Arte Contemporanea “Pino Pascali” di Polignano a Mare e un docente di Storia delle Tradizioni Popolari del corso di laurea in Scienze per i Beni Culturali dell’Università di Bari.

All’autore dell’opera vincitrice andranno 1.300 euro, 600 euro invece per la seconda classificata e 400 euro per la terza. Sono previsti tre riconoscimenti speciali: premio “Giovane” con in palio 200 euro tra i concorrenti di età compresa tra i 18 e 30 anni di età; premio “Satira” per il manufatto che più incarna la tradizione ironica del fischietto; premio “Fischietto popolare” per l’opera più votata dai visitatori del Museo del Fischietto nella giornata del 17 gennaio, durante la tradizionale Fiera del Fischietto.

Il 17 gennaio, giorno in cui ricorre la festa di Sant’Antonio Abate che dà il via al Carnevale, nelle vie della città di Rutigliano si potranno trovare tutte le novità sulle bancarelle della Fiera del Fischietto in Terracotta (sino al 19 gennaio 2020), mentre nel Museo civico del fischietto si potranno ammirare e votare le opere in gara, insieme con quelle vincitrici ed altre donate di edizioni precedenti. In tale giornata dalle ore 18 alle 22 si svolgerà, nella Pineta Comunale di Rutigliano, la festa di Sant’Antonio, animata dai fischietti e dalla gastronomia locale, con musica del gruppo “U’Sciaraball” (presenti anche il 18 con la Banda “Fare Musica” di Rutigliano), alle 16 sul sagrato della Chiesa San Domenico, la tradizionale benedizione degli animali, mentre alle ore 20 in largo Domenico Divella ci sarà il lancio dei palloni aerostatici

Da 17 al 19 gennaio previste anche visite gratuite alla scoperta di Rutigliano, in collaborazione con Pro Loco, Archeoclub e Staff di Palazzo Settanni, al Museo Archeologico, Museo del Fischietto, Borgo Antico, Torre Normanna, Mudias (per informazioni telefonare al 320.9041603). Inoltre il 17 gennaio dalle ore 18 alle 20 sarà possibile anche visitare il Museo della Scuola (Istituto comprensivo “Settanni-Manzoni”) con visite guidate a cura degli alunni delle classi terze della scuola primaria “Settanni”con i “Figuli con marchio De.Co. (Fischietti con Denominazione di Origine Comunale).