Al Castello dieci giorni dedicati al mondo del volontariato

Al Castello dieci giorni dedicati al mondo del volontariato
PALAGIANELLO Castello Stella Caracciolo

Da oggi “Castelli sociali” con tante iniziative per le scuole e il pubblico, organizzate da Comune e Csv

PALAGIANELLO - Più di dieci giorni in cui il Castello Stella Caracciolo di Palagianello, sarà trasformato in un elegante location dedicato al mondo sociale in cui regnerà sovrano l’interesse generale. Da oggi, 2 dicembre, e sino al 13 dicembre 2019, si svolgerà la manifestazione intitolata “Castelli Sociali”, organizzata dall’Amministrazione comunale e dal Centro Servizi Volontariato (Csv) della provincia di Taranto, su impulso del professor Domenico Caragnano e dell’associazione “Opificium La Ribeca”, socia dello stesso Csv, vero motore dell’iniziativa perché capace di aggregare molte altre realtà del territorio.

Dopo le esperienze di Pulsano, Leporano e Grottaglie, per promuovere il volontariato e la cultura della solidarietà, il Csv Taranto si impegna nell’attivazione dell’area occidentale del territorio provinciale: sarà il castello Stella Caracciolo di Palagianello, come detto, ad ospitare l’incontro tra il terzo settore e la comunità locale.

Il Castello sarà luogo di incontro e partecipazione, centro di cultura animato da laboratori didattici, mostre, proiezioni, musica; il ricco programma di attività proposte dal terzo settore locale sarà presentato oggi, 2 dicembre 2019 dalle ore 16, quando avrà luogo l’inaugurazione dell’intero evento.

Prevista per il momento inaugurale la rappresentazione artistica del gruppo storico “Farandula” con giocoleria e musica antica dal vivo e una dimostrazione delle attività con il cavallo a cura dell’Accademia Equestre.

Tra le numerose associazioni partecipanti all’iniziativa, oltre ad “Opificium La Ribeca” di Castellaneta, che realizzerà laboratori didattici di arti e mestieri antichi, allestirà una mostra di abiti e gerarchie sociali del Basso Medioevo nel territorio ed attiverà una Ludoteca medievale, ci saranno “I Portulani”, l’Associazione Nazionale Carabinieri, Utep e Museo del Territorio di Palagianello, la Asrs Maiolica Laterza, l’associazione “Prima” di Palagiano, Anffas, Arci e Ser27 di Ginosa, l’Accademia Equestre Asd di Ginosa Marina, Tarantatre di Mottola, l’associazione Echeo di Palagiano e Castellaneta, Apmarr (Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare) e Cumm (Centroascolto Uomini Maltrattati e Maltrattanti).

Il grande evento “Castelli Sociali” sarà vivo tutti i giorni: aperto alle scolaresche dalle 9.30 alle 13 (saranno coinvolti gli studenti degli istituti “Marconi” di Palagianello, “Perrone” di Castellaneta ed “Einstein – Lentini” di Mottola) ed il pomeriggio ai visitatori dalle 16.30 alle 19.

Nel corso di Castelli Sociali ci saranno le seguenti attività: nel pomeriggio del 5 dicembre e nella mattinata del giorno 6, lo spettacolo di promozione ludica per bambini con il “Teatro dei Burattini” a cura di Utep e Arci Ginosa; il 7 dicembre, nel pomeriggio, l’associazione Echeo organizzerà un momento di sensibilizzazione rivolto ai visitatori sul tema delle malattie oncologiche; il 9 il Castello sarà animato per l’intera giornata dall’artista Pier Paolo Pederzini e il 2, nel pomeriggio, si terrà la presentazione del libro “Il sorriso di Minerba” a cura del professor Paolo De Stefano, con intermezzo musicale del coro polifonico “Just Smile” e l’esibizione di musica popolare a cura dell’associazione Tarantatre di Mottola.

L’obiettivo è quello di far accrescere a Palagianello l’idea di volontariato e cooperazione e questo evento, capace di mettere insieme tantissime realtà associative del territorio, servirà a cementificare questo concetto.