Uno spot per pubblicizzare le bellezze di Brindisi

Uno spot per pubblicizzare le bellezze di Brindisi
(foto tratta dallo spot dedicato al turismo)

Il video per incrementare il turismo presentato insieme con iniziative dell’Info Point

BRINDISI - Anche la città di Brindisi ha un video che promuove le bellezze della città sul web e negli eventi di marketing turistico nazionali ed internazionali. Il video, finanziato con il bando regionale per l’implementazione dell’Info Point di Brindisi, è stato realizzato dal filmmaker brindisino Mimmo Greco.

Le immagini sono davvero splendide anche perché, grazie a un drone, offrono la possibilità di una visualizzazione insolita pure per gli stessi brindisini. Lo spot ufficiale mostra i monumenti principali la Colonna del Porto, la Scalinata Virgiliana, la Cattedrale dedicata a San Giovanni Battista il chiostro di San Benedetto, il porto, alcuni reperti custoditi nel archeologico Ribezzo” museo e i due Castelli, insieme insieme con scorci della parte antica della città tra particolari architettonici unici e paesaggi come il lungomare e le spiagge, non mancano gli eventi sportivi come quello dedicato alla nautica e del basket e che richiama turisti e sportivi da tutto il mondo.

Un video di meno di due minuti in cui risalta forte il legame della città con il mare in ogni forma: dalla storia allo sport, dalla Marina Militare alla cultura locale, dall’ambiente all’economia. Immagini che conquistano il cuore di chi ha lì i natali e che incuriosisce chi non conosce questa città.

Lo spot è stato presentato insieme con le iniziative che l’Info Point di Brindisi realizzerà nei mesi di dicembre 2019 e gennaio 2020, grazie a finanziamenti regionali destinati a potenziare i servizi di informazione ed offerta turistica. Si partirà dal progetto presentato dagli Uffici comunali nell’ambito dell’avviso pubblico per “interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli info-point turistici del comuni che aderiscono alla rete regionale”.

Dopo il successo delle iniziative estive, l’Info Point situato a Palazzo Granafei Nervegna, con i nuovi fondi ottenuti, potrà avvalersi di una serie di attività e di servizi per il periodo compreso tra il 1° dicembre e il 15 gennaio.

Le risorse destinate al lavoro straordinario degli addetti, garantiranno l’apertura con orario continuato dalle ore 9 fino alle 22 nel week end, inclusi i festivi, del centro turistico d’informazione. Saranno inoltre organizzate iniziative per far crescere il turismo e l’attività culturale della città. In particolare, anche attraverso l’assunzione di uno Human Factor, saranno organizzate cinque attività ricreative ed educative indirizzate ai bambini (visite didattiche ed incontri finalizzati alla conoscenza e rispetto del territorio e alle sue tipicità per creare un senso di appartenenza ai luoghi e formare i bambini come “piccoli ambasciatori territoriali”).

Sono previsti pure due spettacoli di burattini e marionette, una lettura animata sull’educazione alimentare ed una caccia al tesoro tra i beni monumentali della città. La didattica per bambini sarà affiancata da quattro visite guidate e performance artistiche e musicali per adulti che avranno come filo conduttore l’innovazione turistica, culturale e sociale del territorio. Infine, i fondi erogati serviranno anche alla produzione e distribuzione di materiale cartaceo, alla comunicazione e all’acquisto di divise invernali per gli addetti al servizio.

“Sono estremamente soddisfatto di questo ennesimo risultato ottenuto - commenta l’assessore al Turismo Oreste Pinto -. Dopo gli oltre 20mila euro erogati per il periodo estivo, la Regione, ammettendo a finanziamento il nostro nuovo progetto, riconosce la qualità del nostro lavoro e per questo non posso che ringraziare il dirigente Angelo Roma, la funzionaria Antonella Grassi e la Fondazione Teatro Verdi, presieduta da Katiuscia Di Rocco”.

Con il precedente finanziamento, l’Infopoint è riuscito a svolgere decine di attività che hanno coinvolto migliaia di utenti fino allo scorso mese di ottobre. Anche grazie a queste politiche, Brindisi ha accresciuto il suo appeal divenendo, dati alla mano, uno dei centri di maggiore fermento turistico e culturale dell’intera Regione.

I nuovi progetti potenzieranno non solo l’offerta turistica ma rafforzeranno il calendario natalizio, periodo in cui sarà dedicata attenzioni ai più piccoli e alle famiglie e sarà dato ampio risalto alle tradizioni, anche enogastronomiche.