Il progetto barese Muvt premiato con l'Urban Award

  • In BARI
  • ven 08 Novembre 2019
Il progetto barese Muvt premiato con l'Urban Award

Nel corso dell'Eicma a Milano, dove si è svolta la premiazione di consegna dei riconoscimenti

BARI - Il progetto barese Muvt (Mobilità Urbana Veloce e Tecnologica) è stato premiato con l’Urban Award, premio per la mobilità sostenibile, ideato da Ludovica Casellati, direttore di Viagginbici.com e founder della collezione Luxury Bike Hotels, nel corso dell’Eicma (Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo), in corso a Milano sino al 10 novembre 2019.

A ritirare la menzione speciale riconosciuta al Comune di Bari, c’era il sindaco di Bari Antonio Decaro che ha voluto condividere il premio ottenuto per il progetto Muvt, dal nome che ricorda anche un’incitazione tipica barese ovvero “Muoviti”, con tutti i cittadini baresi che ormai da più di dieci anni, lo stesso sindaco tenta di convincere ad abbandonare l’auto privata, come ha ricordato il primo cittadino.

Muvt, avviato a febbraio 2019, in pochi mesi (in realtà settimane) ha visto subito grande adesione in quanto ha previsto incentivi per l’acquisto di biciclette e un rimborso chilometrico per tutti quei cittadini che attraverso l’installazione del pin bike (inventato da giovani pugliesi) dimostrano di percorre il tragitto casa-lavoro su due ruote. Un successo che ha consentito pure una prima proroga sino a settembre 2019 e che, non è escluso, potrebbe presto essere riavviato.

“Questo risultato è soprattutto loro – ha detto Decaro ricevendo il premio - perché nonostante le difficoltà e le infrastrutture non sempre all’altezza, in più di tremila hanno partecipato al progetto e oggi attraversano Bari in bicicletta. Muoversi in bici non è soltanto utile per il benessere fisico e per abbattere lo smog, ma è anche un modo per vivere la città, scoprendola e socializzando con gli altri. La sensibilità al tema della mobilità sostenibile e agli utenti deboli della strada è cresciuta negli ultimi anni, ma sappiamo che il percorso è ancora lungo, perché pedonalizzare intere zone di città significa convincere i cittadini a cambiare le proprie abitudini di vita. Bisogna essere determinati e accompagnare la città attraverso azioni sperimentali che facciano toccare con mano i benefici di avere zone senza automobili dove poter passeggiare o andare in bicicletta senza temere incidenti o traffico”.

Nella stessa occasione, Antonio Decaro in qualità di presidente dell’Anci, ha premiato i sindaci di Pescara, Carlo Masci, e di Grisignano di Zocco (in provincia di Vicenza), Stefano Lain, e il vicesindaco di Fiumicino Ezio Di Genesio Pagliuca per i risultati raggiunti nei rispettivi Comuni. Il premio non è solo un riconoscimento, è un modo anche per far conoscere e diffondere idee e progetti adottabili in qualunque città per promuovere la mobilità sostenibile, per cui ben vengano queste iniziative.

Altri articoli interessanti
"3.001 bici in più in 50 giorni di acquisti"
"Ecco un'idea per rilanciare l'economia locale e la mobilità in bici"