Il Trofeo del Mare vinto dalla città sotto vari aspetti

Il Trofeo del Mare vinto dalla città sotto vari aspetti

Per il successo della manifestazione, i risultati e le vittorie conseguite da studenti e associazioni sportive

TARANTO - E’ sicuramente la città di Taranto la vincitrice della seconda edizione del Trofeo del Mare-Città di Taranto non solo per il successo ottenuto nell’organizzazione e nel numero di partecipanti, ma pure per lo spettacolo di vele, lance a remi, canoe, tavole e canne da pesca, visti il 20 ottobre scorso. Così come la vittoria di squadre e singoli partecipanti, tutti di Taranto, a cui non sono mancate le vittorie degli equipaggi della Marina Militare con un prestigioso secondo e terzo posto al Campionato Nazionale FIV classe “Tridente 16” con gli equipaggi dell’Accademia Navale e un secondo posto alla regata di canottaggio sedile fisso specialità Gozzo nazionale.

Partita il 5 ottobre 2019, la manifestazione, organizzata dal Comando Marittimo Sud della Marina Militare e da oltre 50 partner istituzionali, scolastici, sportivi ed economici, ha visto 15 giorni ricchi di eventi sportivi in cui sono stati coinvolti oltre 500 studenti di 17 istituti scolastici secondari di secondo grado di Taranto, Bari, Brindisi, Lecce e provincia. Ricco anche il programma di eventi culturali tutti incentrati sul mare. Nel gran finale è stato il turno dei Circoli Velici e delle Associazioni Sportive Dilettantistiche, sfidarsi sui vari campi di regata, dopo che per giorni i loro Istruttori erano stati impegnati ad allenare i giovani studenti. Si sono svolte le finali del Canottaggio sedile fisso femminili e maschili nelle specialità Gozzo Nazionale (4 vogatori più timoniere) e nella specialità lance a remi (10 vogatori più timoniere) oltre alle Asd tarantine e pugliesi, il Trofeo ha salutato la partecipazione dell’Asd Palio di Vico proveniente da Ronciglione (Viterbo); a completare il programma le regate veliche e la finale di Stand up Paddle. Tutte le finali, ben visibili dalla rotonda del lungomare di viale Virgilio e da corso Due Mari.

Nella rada del Mar Piccolo, Area Torpediniere (aperta al pubblico per l’occasione) sono state invece disputate le finali regionali di canoa organizzate a cura della Fick che hanno visto molteplici categorie sfidarsi, e tutte valide per la classifica nazionale. Ad unire idealmente e fisicamente i due Mari, Grande e Piccolo, il canale navigabile con la banchina lato castello che ha ospitato la gara di pesca sportiva da riva organizzata dalla Fipsas.

Il Canale Navigabile sormontato dal Ponte Girevole e il Castello Aragonese è stato teatro di alcune competizioni altamente spettacolari dei giorni scorsi, come la Taranto Swimming Race (7 settembre), la gara di Aquathlon (6 ottobre) e il defilamento delle barche a vela, lance a remi, gozzi, canoe, tavole SuP e Flyboard (13 ottobre) che hanno dimostrato l’unicità, la bellezza e la straordinarietà di questa location per ospitare eventi sportivi come confermato dagli apprezzamenti degli atleti, giudici e organizzatori e dalla grande partecipazione di pubblico.

Particolarmente emozionante è stata la serata finale degli studenti che ha visto una Piazza d’Armi del Castello gremita in ogni posto da parte dei dirigenti scolastici, docenti, studenti, famigliari godere della serata, varie esibizioni musicali ed artistiche della Fanfara di Presidio della M.M., dell’Orchestra Provinciale, del liceo musicale “Archita” e del Coreutico di Mesagne. Ospiti speciali della serata: Massimo Di Leo campione di canottaggio della M.M. e Benedetta Pilato giovanissima studente tarantina salita alla ribalta delle cronache per il sorprendente risultato conseguito agli ultimi Mondiali Assoluti e Juniores di nuoto. Durante la serata il liceo “Battaglini” di Taranto è stato proclamato vincitore del Trofeo Challenger 2019. Mar Grande ha ospitato oltre 70 imbarcazioni a vela impegnati tra il Campionato italiano classe Tridente 16, regate Orc con imbarcazioni d’altura e mini altura tra le quali la prestigiosa Nave Scuola a vela Corsaro II.

Questo l’elenco dei vincitori nelle varie gare per il canottaggio sedile fisso sotto l’egida della Ficsf: Gozzo Nazionale (4+1) Femm. L.N.I. Taranto (1°), Taras (2°), Palio di Taranto (3°); Gozzo Nazionale (4+1) Masch. Palio di Vico (1°), Marina Militare (2°), Palio di Taranto (3°); Lance a remi (10+1) Femm. L.N.I. Molfetta (1°), Palio di Taranto (2°), L.N.I. Taranto (3°); Lance a remi (10+1) Masch. Palio di Taranto (1°), Palio di Vico (2°) L.N.I. Taranto (3°).

Per Stand up Paddle per atleti under 14 Fisw: Femminile: Giulia Calò (1), Sveva Sabato (2°); Giorgia De Benedictis (3°).; Maschile: Mattia Lubrano (1°), Serse Pio Sabato (2°), Alessandro Scarcia (3°). Per la Regata Velica sotto l’egida della Fiv si è svolto il Campionato Italiano Classe Tridente 16: Circolo Nautico Savio (1°), Accademia Navale di Livorno (2°), Accademia Navale di Livorno (3°); 1° equipaggio femminile - Circolo Nautico Riccione; Regata Velica Fiv Altura Orc: “X-Lion” Lega Navale sez. Taranto (1°), “Diamir” Basilicata Vela (2°), “Canopus” Sezione Velica Marina Militare (3°). Nella Veleggiata Altura e Mini altura hanno vinto “Idefix” Circolo Velico Ondabuena (1°), “Turnover” Circolo Velico Ondabuena (2°), “Flying Dutchman” Circolo Velico Ondabuena (3°); Per le Gare di Canoa per i risultati si rimanda sul sito della Fick mentre per quelli di Pesca al sito della Fipsas. 

L’obiettivo di avvicinare i giovani al mare attraverso lo sport e attirare la loro l’attenzione attraverso eventi incentrati sul mare è stato pienamente conseguito. Ora non resta che augurarsi che almeno i vincitori proseguano queste esperienze. 

Tutte le foto a corredo di questo articolo sono state gentilmente concesse dalla Marina Militare di Taranto