Per i bambini ricoverati una stanza dipinta come un acquario

Per i bambini ricoverati una stanza dipinta come un acquario

Il capolavoro dell'artista Silvio Irilli realizzato nell'ospedale SS. Annunziata

TARANTO - Una stanza non di ospedale ma di un mondo magico e di fantasia per far dimenticare ai bambini di essere malati, far vivere loro momenti di serenità e perché no, laddove possibile, anche di gioia. Il reparto di Pediatria dell’ospedale “SS. Annunziata” a Taranto, si è dotato di un’altra stanza dipinta con un mare di colori, tra l’azzurro dell’acqua, le bollicine, tanti pesci colorati, una grande tartaruga marina e cinque allegri e simpatici delfini che sguazzando su un fondale tra scogli e coralli colorati per regalare la sensazione di trovarsi in un fantastico acquario.

L’opera murale realizzata da “Ospedali Dipinti” è stata consegnata l’11 ottobre ed è stata chiamata “Un mare di colori per i nostri bimbi”, ideata e realizzata dall’artista di fama internazionale Silvio Irilli e destinata alla sala di osservazione del reparto. Il progetto nasce dalla sinergia tra l’associazione ‘Simba’, che ogni giorno porta conforto e sostegno ai piccoli pazienti ricoverati presso l’ospedale e alle loro famiglie, e ‘Ospedali Dipinti’ ed è stato reso possibile grazie alla raccolta fondi avviata da Intesa Sanpaolo nelle filiali di Taranto e provincia.

‘Ospedali Dipinti’ è il progetto nato nel 2012 da un’idea del pittore Silvio Irilli, l’artista 49enne che nel 2008 ha dipinto il soffitto dell’ingresso dell’Acquario di Atlanta (il più grande del mondo), che mira a rallegrare gli ambienti interni degli ospedali nell’ottica di rendere meno pesante il contesto e l’atmosfera agli occhi di chi, grande o piccino, si trova a dover trascorrere lunghi periodi in ospedale per curarsi. I soggetti e i paesaggi, pensati e realizzati dallo stesso, mirano a creare un mondo fantastico che possa meravigliare e distrarre, anche solo per un istante, dalle preoccupazioni del momento allontanando le paure ai piccoli pazienti. L’artista è noto in tutto il mondo per una serie di opere che hanno sorpreso la stampa internazionale per le dimensioni e la capacità di interpretare in modo integrale gli ambienti. Suoi, tra gli altri, la copertura dei 500 mq del Reparto di Radioterapia dell’Ospedale Policlinico ‘Gemelli’ di Roma.

“In questo progetto al SS. Annunziata ho voluto trasformare la sala in un acquario utilizzando colori vivaci e inserendo personaggi fantastici con i quali i bambini possono interagire – spiega Silvio Irilli - la speranza è quella che possano sentirsi dentro il mare e che riescano a dimenticare, almeno per un istante, il luogo in cui si trovano e il momento che stanno vivendo”.

In una città con due mari come Taranto non poteva non essere che il mare il tema di questa stanza visto anche che “la nostra azienda promuove e sostiene ogni anno iniziative di carattere sociale e culturale per far sentire il suo appoggio a chi deve affrontare situazioni poco piacevoli – dichiara Fabrizio Pignatelli – in una realtà come quella di Taranto non è stato difficile stabilire verso quale direzione dovessero convergere le forze, il reparto pediatrico del Ss. Annunziata. Abbiamo coinvolto le filiali e con le donazioni avvenute presso le stesse abbiamo provveduto a sostenere un’opera al fine di rendere colorato e accogliente uno spazio in cui i bambini dovranno affrontare giorni bui, nella speranza che la luce dei colori del mare e dei suoi abitanti possa donare loro la forza e un pizzico di buon umore”.