La mamma di Nadia Toffa ringrazia i tarantini per averla emozionata

La mamma di Nadia Toffa ringrazia i tarantini per averla emozionata

A seguito della petizione per intitolarle l'Oncoematologia Pediatrica

TARANTO - La mamma di Nadia Toffa, Margherita, scrive agli oltre 90mila tarantini che hanno firmato la petizione per intitolare l’Oncoematologia pediatrica del Ss. Annunziata. Nella lettera aperta ringrazia tutti e si dice emozionata per l’affetto dimostrato nei confronti della figlia.

“Mi avete emozionato moltissimo con la vostra vicinanza a Nadia anche dopo la sua scomparsa – scrive Margherita - siete stati un esercito di paladini nel sostenere l’intitolazione del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Mi date molta forza, quella di continuare le battaglie lasciate aperte da lei. Per il giorno dell’intitolazione io ci sarò”. Questo il messaggio inviato a tutti i firmatari della petizione lanciata sul web da Alessandra Marotta sul web “Intitolare a Nadia Toffa reparto di Oncoematologia Pediatrica del SS. Annunziata di Taranto” .

Le firme raccolte in poco più di un mese hanno convinto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano a dare seguito alla petizione. La Giunta regionale ha infatti deliberato l'avvio di tutte le procedure necessarie, attraverso la Direzione strategica della Asl di Taranto, all'intitolazione dell'Unità Operativa alla conduttrice de “Le Iene”, prematuramente scomparsa e da sempre attenta alle istanze della popolazione pugliese, ma soprattutto allo stato di salute della popolazione tarantina ed in particolare dei bambini di Taranto, ancor prima di sapere di essere lei stessa affetta da un tumore. Per questo suo forte impegno, la Toffa aveva ricevuto anche la cittadinanza onoraria della città.

La signora Margherita ha voluto ringraziare tutti per il calore e la forza che le hanno trasmesso ricordando l’impegno della figlia nelle battaglie intraprese; tra queste, c’era appunto quella per i bambini di Taranto malati di tumore. Attraverso la raccolta fondi “Ie Jesche Pacce Pe Te”, infatti, Nadia Toffa aveva permesso la realizzazione del reparto di Oncoematologia pediatrica.

La cerimonia per l’intitolazione al reparto a Nadia Toffa dovrebbe avvenire nella seconda metà di dicembre 2019, intanto l’ideatrice della petizione Alessandra Marotta, alla luce del traguardo raggiunto non nasconde la sua meraviglia: “Non credevo di riuscire ad arrivare a tutto questo: dare il nome al reparto Oncoematologico Pediatrico di Taranto a Nadia Toffa.
 Dietro al suo nome, ci tengo a dire, ci sono i nomi di tutti quei bimbi angeli, guerrieri che purtroppo non ci sono più e, di tutti quelli che stanno combattendo fino ad oggi.
 Credetemi che da loro, possiamo veramente imparare come è fatta la speranza, la voglia di combattere, come ha fatto la nostra Nadia. Provate a guardarli negli occhi quando, con un sorriso, cercano di mettere pace nei nostri cuori… Ci sentiamo piccoli piccoli davanti a loro e a quell'amore”.

Nadia Toffa ora sarà sempre ricordata e con lei tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del reparto dedicato ai bambini e all’intitolazione dai firmatari a Ignazio e agli amici del Minibar di Taranto, da Tiziano de Pirro alla giornalista Valeria Coi, dal Nadia Toffa Fan club all’associazione Arcobaleno, da tutti i Consiglieri regionali al Presidente Emiliano e al direttore dell’Asl Ta Stefano Rossi. Ma la catena di solidarietà, annuncia Marotta, annuncia nuove iniziative che saranno rese note di volta in volta sulla pagina Facebook “Scintille e pensieri di Nadia Toffa”.

Altri articoli interessanti
"L'Oncologia Pediatrica porterà il nome di Nadia Toffa"
"Il reparto di Oncoematologia pediatrica pronto per l'inaugurazione"