L’area di scavi San Pietro degli Schiavoni apre al pubblico

L’area di scavi San Pietro degli Schiavoni apre al pubblico

Grazie ad un accordo, in via sperimentale, per far conoscere l’area sottostante il Nuovo Teatro Verdi

BRINDISI - Per le due Giornate Europee del Patrimonio, anche la città di Brindisi, offrirà una visita eccezionale. L’area archeologica degli scavi di San Pietro degli Schiavoni, sottostante il “Nuovo Teatro Verdi” sarà aperta al pubblico grazie ad un accordo sottoscritto tra l’Amministrazione comunale e la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Brindisi-Lecce-Taranto, nelle persone del sindaco Riccardo Rossi e la soprintendente Maria Piccareta.

L'area, in via sperimentale, sarà a disposizione dei visitatori nella giornata del 21 settembre 2019 dalle ore 18 alle ore 21, a cura della Soprintendenza, mentre il Comune garantirà alle ore 18 una guida in lingua spagnola e alle ore 19.30 una guida in lingua inglese, visite alle quali hanno già aderito molte famiglie che fanno riferimento alla Base Logistica delle Nazioni Unite (Unlb) di Brindisi. Il giorno dopo, 22 settembre, l'area archeologica sarà aperta dalle ore 14 alle ore 20, dando spazio alle 17.30 ad un percorso guidato per bambini ed alle 18.30 per adulti entrambi in lingua italiana.

L’accordo siglato non riguarda solo queste due giornate, in quanto avrà durata triennale con la finalità legate alla promozione, fruizione e valorizzazione dell’area archeologica di San Pietro degli Schiavoni. Comune e Soprintendenza si sono impegnate ad incrementare e rafforzare le politiche pubbliche mirate a valorizzare l’area sottostante il “Nuovo Teatro Verdi” attraverso un rapporto sinergico. In piena coerenza con le indicazioni normative si darà luogo ad una forma di cooperazione volta a potenziare, in una logica di migliore fruizione da parte dei visitatori, di efficienza economica e di qualificazione dell’offerta, i servizi di accoglienza dell’area archeologica, obiettivo di primario interesse per ambedue le parti.

Per assicurare la fruizione del patrimonio culturale, ai sensi dell'art. 151, comma 3, del Codice dei contratti pubblici, le parti ritengono opportuna l'attivazione di una forma speciale di partenariato con partner che proporrà il Comune di Brindisi e che verrà incaricato con atto sottoscritto da entrambi. In questo modo si potranno incrementare orari e giornate di apertura al pubblico. Le prime sono proprio quelle scelte in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.