Una settimana tra film, danza e musica con Otranto Film Fund Festival

  • In LECCE
  • ven 06 Settembre 2019
Una settimana tra film, danza e musica con Otranto Film Fund Festival

In concorso sette film, tra i premi uno dedicato a Ennio Fantastichini

OTRANTO - L’undicesima edizione di Otranto Film Fund Festival (Offf), presentata lo scorso 1° settembre al Lido di Venezia, si svolgerà nella città salentina dal 9 al 14 settembre 2019. Il festival diffuso tra le piazze, le strade e le spiagge del borgo con summer school internazionale di alta formazione per il cinema creata grazie un network internazionale tra Italia, Grecia, Spagna, Grecia e Bulgaria, prevede la programmazione cinematografica di sette lungometraggi in concorso con una giuria di attrici, presieduta dal grande regista Ferzan Ozpetek, e una composta da scrittori e sceneggiatori.

Per la presidente di Apulia Film Commission, Simonetta Dellomonaco, “Offf è un festival speciale per elementi di innovazione importantissimi. La sua ricerca non si muove solo in campo squisitamente cinematografico ma lavora sulle possibilità in maniera integrata, non come compendio artistico., sono importanti per ispirare e rafforzare la ricerca. Apulia Film Commission ha anche un Centro di ricerca che si nutre anche di questo.

Direttore artistico dell’evento salentino, ancora una volta, è l’attrice Stefania Rocca, che ha raccontato il concept e la ricca programmazione del festival. Tema di questa edizione è ‘diversity’ non solo come possibilità di indagare il concetto di normalità o differenza, ma anche e soprattutto di creatività. Otranto Film Fund Festival è una manifestazione che accoglie cinema, teatro, musica, arti visive, danza in diverse sezioni. Inoltre è rivolta in particolare ai giovani con Offf school of film- making che mette insieme cinque scuole di cinema, ognuno con una sua specificità, insieme a Iulm, Dams e Centro di Cinematografia e Università della Calabria, con lezioni tenute da professionisti che curano ogni aspetto, dall’idea creativa alla post-produzione. E sarà sempre una scuola ad aprire il festival con un musical con ventisette orchestrali e 30 partecipanti, Il Circo di Barnum, vero e proprio inno alla diversità.

Non mancherà la sostenibilità per la quale è prevista una parata dei Cavallieri Erranti con Teatro Koreja, uno spettacolo teatrale e una chiamata ai cittadini e agli ospiti di Otranto per ripulire la costa, interagendo anche con le opere di Alice Mocellin, artista visiva e scultrice, che firma due interventi per il festival. E ancora musica con Diversity Sound System: un’intera sezione dedicata alla musica.

La dedica è invece per Ennio Fantastichini, l’anno scorso nella giuria del festival. Per ricordarlo e omaggiarlo è stato creato un premio a suo nome, un artista che non ha mai giocato sul sicuro, che ha lavorato nel cinema, per la televisione e il teatro, interpretando grande varietà di ruoli. A realizzarlo Gianni De Benedittis, già autore dei premi di Offf, che ha disegnato una variante sul tema.

Otranto Film Fund Festival è un’iniziativa cofinanziata dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission/Apulia Cinefestival Network in collaborazione con l’Agenzia Regionale Puglia Promozione e in collaborazione e con contributo del Comune di Otranto.