Un tuffo nell’Ottocento tra danza, musica e cena

  • In LECCE
  • ven 14 Giugno 2019
Un tuffo nell’Ottocento tra danza, musica e cena

In piazza e nel Palazzo dimora del vicerè del Regno di Napoli

SQUINZANO - Un “Gran Ballo Ottocentesco” è in programma a Squinzano il 16 giugno 2019 in piazza e a Palazzo De Castro e, a seguire, cena “Rossiniana”. L’idea è dell'Amministrazione comunale di Squinzano insieme con il Circolo Pugliese della Società di Danza, Lo Specchio delle Arti e Popularia onlus.

Per l’occasione i partecipanti indosseranno vestiti in stile d’epoca, così come coreografie e musiche saranno tutte dell’Ottocento. A fare da cornice al gran ballo sarà piazza Plebiscito, nel centro storico e Palazzo De Castro, costruito nel Settecento con camere e un ampio salone in stile barocco. Era la dimora del vicerè di Spagna e conte di Lemos che ha qui ospitato i nobili del Regno di Napoli.

Il programma si compone di tre momenti: alle 18.30 in piazza Plebiscito ci sarà il Gran Ballo vero e proprio con i danzatori in costume che eseguiranno alcune tra le più accattivanti coreografie dell’epoca; alle 19.30 dalla piazza ci si sposta nell’adiacente androne di Palazzo De Castro, nel quale il maestro Moscato diletterà gli ospiti con la figura di un musicista straordinario: Gioacchino Rossini, uno dei massimi operisti della storia della musica, soprannominato anche il “Mozart italiano”. La dissertazione sarà intervallata da alcuni brani Rossiniani eseguiti al pianoforte dallo stesso maestro Moscato che accompagneranno i danzatori in incantevoli coreografie ottocentesche.

Alle 20.30 dall’androne si potrà accedere ai piani nobili di Palazzo De Castro, in cui ad accogliere i visitatori ci sarà una “Cena Rossiniana” curata da “Lo Specchio delle Arti” (la Cena è a numero chiuso e si potrà partecipare solo su prenotazione contattando il 339.3331613). I salotti del Palazzo accoglieranno gli ospiti tra danze e ricette del maestro “Giacchino”. Maestra di Cerimonia e Direttrice Artistica dell’intera serata sarà Assunta Fanuli.