Si riattiva il numero verde per difendere mare e coste pugliesi

  • In BARI
  • ven 14 Giugno 2019
Si riattiva il numero verde per difendere mare e coste pugliesi
Da sinistra l'assessore Raffaele Piemontese, il presidente di “Guardie per l’Ambiente” Pasquale Laterza e la dirigente della Sezione Demanio e Patrimonio della Regione Puglia Costanza Moreo

Le segnalazioni dei cittadini anche tramite foto e via email

BARI - Per difendere il mare e le coste pugliesi da chi causa inquinamento o danni alla fauna marina protetta o ai fondali torna il numero verde della Regione Puglia 800.894500. Sarà operativo dal 15 giugno sino al 15 settembre 2019. Chiunque, senza dover pagare nulla, potrà segnalare reati ambientali da chi pesca datteri, ad esempio, piuttosto da chi con una imbarcazione si avvicina troppo alla costa o costruzioni edilizie e discariche abusive e via dicendo.

Grazie ad un accordo sottoscritto stamattina tra l’assessore regionale al Bilancio e Programmazione unitaria con delega al Demanio marittimo, Raffaele Piemontese, e il presidente dell’associazione nazionale “Guardie per l’Ambiente”, Pasquale Laterza, il servizio sarà garantito sette giorni su sette per tre mesi dalle ore 9.30 alle 18.30.

“Anche questa estate – ha spiegato l’assessore Piemontese – il Numero Verde ribadisce e consolida il nostro obiettivo di estendere la rete di protezione del nostro mare, mobilitando anche i semplici cittadini che, anche solo con una fotografia fatta con il cellulare, possono fare da sentinelle contro abusi edilizi, situazioni di emergenza, incendi, casi di inquinamento di aria, acqua e suolo”.

L’associazione “Guardie per l’Ambiente” che gestirà il numero verde avrà il compito di registrare le segnalazioni garantendo la privacy dei cittadini, di verificarle e, dopo averle attentamente verificate, di inoltrarle alle forze dell’ordine, alla Guardia costiera, ai Vigli del Fuoco, alla Polizia locale e all’Agenzia regionale per l’ambiente. A questo scopo, la Capitaneria di Porto ha organizzato una serie di incontri formativi per i volontari che lavoreranno al servizio. Oltre che con telefonate gratuite al numero 800.894500, le segnalazioni possono essere inoltrate attraverso video e foto inviate all’indirizzo mail nazionale@guardieperlambiente.it.