La Festa dei Popoli si chiude con una tavolata italiana ‘senza muri’

  • In BARI
  • mer 12 Giugno 2019
La Festa dei Popoli si chiude con una tavolata italiana ‘senza muri’

In contemporanea con 25 città italiane per solidarietà agli immigrati e delle organizzazioni non governative

MOLFETTA - Una tavolata ‘senza muri’ concluderà, a Molfetta, la “Festa dei popoli” che ha visto il 26 maggio un torneo di calcetto e la festa di musica, canti, balli e convivialità del 9 giugno. L’ultimo appuntamento per l’integrazione e gli scambi culturali è per il 15 giugno 2019 con la “Tavolata italiana senza muri” nella Villa Comunale in piazza Garibaldi in contemporanea con altre 25 città italiane per ribadire che nel nostro Paese nessuno è escluso, per solidarietà agli immigrati e alle organizzazioni .

Così come da Gorizia a Catania, passando per via della Conciliazione a Roma, anche a Molfetta i cittadini si siederanno a partire dalle ore 12 e fino alle 16 circa in una lunga, allegra e ricca tavolata di sapori, profumi e colori di varie parti del mondo. I volontari, come in tutte le altre città, utilizzeranno le stesse modalità organizzative con l’obiettivo comune di sensibilizzare il territorio al dialogo e alla solidarietà verso chi ha di meno e verso chi cerca lontano dalla propria patria una possibilità di vita migliore. I commensali, tutti insieme intorno alle tavolate, in luoghi simbolo, vivranno un gesto di grande familiarità e intimità: la condivisione del medesimo cibo. Molfetta sarà l’unica città in Puglia a proporre l’evento con l’auspicio di fare da traino per altre città pugliesi nelle successive edizioni. La “convivialità delle differenze” spesso citata in questa città, ricordando parole tanto care al vescovo don Tonino Bello, si renderà visibile nell’incontro a tavola. Sarà un’esperienza concreta di inclusione, dialogo e confronto con persone di diverse provenienze, lingue e culture.

La Tavolata è promossa, a livello nazionale, da Focsiv, la federazione che dal 1972 raggruppa le organizzazioni non governative italiane in favore dei Paesi in via di sviluppo. I volontari nel mondo del Focsiv, in collaborazione con il Municipio I Centro Storico di Roma, d'intesa con Masci-Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani e con il patrocinio dell’Uncem-Unione nazionale comuni comunità enti montani e la media partnership di “Avvenire”. Queste realtà, insieme ad altre 37 associazioni, hanno dato vita a Roma il 20 ottobre dello scorso anno alla prima edizione della Tavolata Italiana senza muri con una lunga tavolata su Via della Conciliazione.

A Molfetta, la Tavolata del 15 giugno è organizzata grazie al contributo del Masci insieme con tutte le realtà di impegno civile, laicale ed ecclesiale, che hanno organizzato le manifestazioni della Festa dei Popoli: Agesci gruppo scout Molfetta, Amnesty International Molfetta - Gruppo Italia 236, Anspi Zonale Molfetta, Arci “Orizzonti”, Associazione Molfettesi nel Mondo “Rodolfo Caputi”, Associazione InCo – Molfetta, Caritas Diocesi Molfetta - Ruvo - Giovinazzo – Terlizzi, Azione Cattolica Diocesana, Cdal (Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali), Centro Missionario Diocesano, Comunità Oasi 2 San Francesco onlus, Cpia Bari 1 sede “Giaquinto” – Molfetta, Fabulanova, Forum “Molfetta Accogliente”, La Plancia Piena - associazione ludico culturale,  Pubblica Assistenza SerMolfetta, Sezione Scout di Molfetta del Cngel. Altrettanto numerose le attività commerciali che contribuiranno volontariamente e gratuitamente alla preparazione dei pasti.

Sui profili social di Festa dei Popoli e delle varie realtà, l’hashtag della Tavolata, #Molfettasenzamuri, indicherà l’adesione e l’appartenenza della rete della Festa alla rete nazionale che organizza l’iniziativa. Tutti sono invitati a partecipare.


Articoli più letti