La tappa pugliese all’insegna dei giovani

  • In FOGGIA
  • ven 17 Maggio 2019
La tappa pugliese all’insegna dei giovani

Vinta da Fausto Masnada, mentre maglia rosa è Valerio Conti

SAN GIOVANNI ROTONDO - All’unica tappa pugliese del 102° Giro d’Italia hanno vinto i giovani. Il primo a tagliare il traguardo, ieri, 16 maggio, è stato Fausto Masnada che si è aggiudicato la sesta tappa del giro. Per il giovane bergamasco di 25 anni si è tratta del primo successo in questa edizione della Corsa Rosa e soprattutto per un corridore italiano. Secondo è stato il suo compagno di fuga Valerio Conti, romano 26 enne (figlio di Franco Conti professionista dal 1977 al 1984 e nipote di Noè Conti professionista dal 1958 al 1962) che ha conquistato Maglia Rosa togliendola a Primoz Roglic, 30enne sloveno. Ed è il primo italiano ad indossarla dopo la vittoria di Vincenzo Nibali nel 2016 a Torino. Il corridore della UAE Team Emirates ha adesso un vantaggio di 1’41 ” su un altro italiano, Giovanni Carboni (Bardiani-CSF) nuova Maglia Bianca. Nella nuova Generale Roglic, arrivato con il gruppo a 7’19” dal vincitore, si trova al decimo posto, con un ritardo di 5’24”.

Fausto Masnada che, finora non era nemmeno nei primi 20 della graduatoria generale, è il terzo “Fausto” a vincere una tappa del Giro dopo Coppi e Bertoglio che hanno anche vinto la classifica finale.

I primi tre sono giunti a pochi secondi di distanza l’uno dall’altro dopo una tappa lunga 220 km, partita da Cassino, percorrendo strade a scorrimento veloce ampie e rettilinee con alcune gallerie, ma senza particolari difficoltà. L’unica asperità in finale con la salita, negli ultimi 30 km, di Coppa Casarinelle che sale a tornanti con pendenze del 6-5% sul Gargano e porta a 15 km dall’arrivo. A tagliare il traguardo per primo dopo 5 ore 45 minuti e 01 secondi è stato Masnada (Androni Giocattoli – Sidermec), seguito con una distanza di 5’’ da Conti (UAE Team Emirates) mentre terzo è stato lo spagnolo 33enne José Rojas (Movistar Team) 38″ dopo il primo. Per quanto riguarda le maglie se quella rosa ha visto premiato quale leader della classifica generale Conti, quella ciclamino (per il leader della classifica a punti) è andata al 25enne tedesco Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe), quella azzurra (leader del Gran Premio della Montagna) al 24enne di Chieti Giulio Ciccone (Trek – Segafredo) e quella bianca (leader della Classifica dei Giovani) all’umbro 24enne Giovanni Carboni (Bardiani CSF). Al momento la classifica generale vede al primo posto Valerio Conti, seguito da Carboni e terzo è il francese 25enne Peters Nans (AG2R La Mondiale).

Le foto a corredo di questo articolo sono di V&G Shoots & Sports altre foto sono visibili sulla pagina Facebook dove tra l’altro è possibile trovare un album dedicato a questo particolare evento.


Articoli più letti