La Città dell’Aloe dedica un talk show a natura e benessere

  • In LECCE
  • ven 17 Maggio 2019
La Città dell’Aloe dedica un talk show a natura e benessere

A condurre la speciale serata in piazza ci sarà Licia Colò con ospiti alcuni esperti del settore

MARTANO - In Puglia, più precisamente nel Salento, c’è una città dove si coltiva la “pianta dei miracoli” ovvero l’Aloe vera. Si tratta di Martano detta, per questo motivo, “Città dell’Aloe”. Per far conoscere questa caratteristica, insieme con le qualità e le virtù farmacologiche di questa pianta succulenta, il 2 giugno 2019 è in programma un forum internazionale intitolato “Aloe, tra natura, benessere e sostenibilità” su un’iniziativa nata dall’intesa tra il Comune di Martano e l’azienda “Natura & Benessere” N&B Natural is Better, e con il patrocinio di Provincia di Lecce e Regione Puglia. Più che un forum sarà un talk show serale, visto che avrà inizio alle ore 20.30 in largo Santa Sofia a Martano, in cui esperti parleranno dei benefici di questa pianta ‘miracolosa’ e richiameranno l’attenzione su problematiche sociali e ambientali.

Tutto nasce da un’idea dell’azienda agricola nata nel 1988 dedita alla coltivazione biologica e alla produzione di cosmetici a base di prodotti naturali e soprattutto non trattati. Qui insieme con gli ulivi si coltiva la pianta che il popolo Maya, ed in particolare le donne, usava per idratare la pelle e svezzare i bambini, sfruttandone il gusto amaro, mentre gli indiani Seminole (in America) credevano avesse capacità di ringiovanimento. Il suo arrivo in Europa e in Italia lo si deve allo scopritore della terra oltre il Pacifico, Cristoforo Colombo, che qui notò il grande uso dell’Aloe per curare vesciche, punture di insetti e persino morsi di serpenti. Usi per il quale, ancora oggi (tranne per il morso di serpente), queste piante sono utilizzate insieme con la prevenzione dei tumori, per depurare l’organismo dalle tossine, per proteggere e riparare i tessuti, contro le malattie reumatologiche autoimmuni e come potente anti-infiammatorio. Per giunta, tra le proprietà benefiche, vanta anche quella di migliorare la qualità dell’aria (come dimostrato da una ricerca della Nasa del 1980) in quanto filtra alcuni dei composti nocivi quali ad esempio formaldeide presente nelle case attraverso il fumo di sigaretta, dal gas dei fornelli, dalle vernici delle pareti, o il benzene (derivante dal petrolio), piuttosto che xileene e toluene dagli schermi dei computer.


>


Lo speciale evento è giunto alla terza edizione, il primo risale al 2017, al seguito del quale il sindaco di Martano, Fabio Tarantino, ha fatto piantumare circa 3mila piantine di aloe vera, donate dall’azienda salentina, negli spazi pubblici della città. Un modo anche questo per ricordare quotidianamente le proprietà straordinarie dell’aloe per la bellezza e per il benessere di chi la utilizza.

A presentare la serata dedicata all’Aloe ci sarà la giornalista e conduttrice televisiva di programmi dedicati all’ambiente e alla natura, Licia Colò, nella cui difesa è da sempre impegnata. Scopo dell’iniziativa è quello di spronare le coscienze degli uomini, delle donne e dei giovani sull’etica della responsabilità in difesa dell’ambiente e della terra che ci ospita. Partendo dai benefici della “pianta dei miracoli” si richiamerà l’attenzione su problematiche sociali e ambientali e su iniziative industriali aggressive che mettono a rischio il benessere il futuro non solo del Salento. Tra gli ospiti con cui Licia Colò dialogherà ci saranno Stefano Manfredini, della Facoltà di Farmacia Università di Ferrara, José Miguel Zapata, del Dipartimento di Biologia Vegetale Università di Alcalá (Madrid), Giovanni D'Agostinis, cosmetologo e direttore scientifico della rivista Kosmetica, Angelo Maugeri, esperto di certificazione biologica Ceo Ecogruppo Italia, Paolo Di Cesare, esperto in sostenibilità ambientale co-fondatore di Nativa. Tra gli ospiti speciali della serata anche il regista Edoardo Winspeare, che presenterà gli spot a difesa del Salento realizzati con il Premio Oscar Helen Mirren, madrina di “Martano Città dell’Aloe”, mentre un breve cortometraggio racconterà le “Ombre del Salento” con le musiche del maestro Gilberto Scordari.

L’evento si concluderà con uno spettacolo all’insegna delle emozioni e della leggerezza con la regia dello scenografo Gianfranco Protopapa. Farfalle sospese, video mapping, l’incursione comica delle Ciceri & Tria, e la magia dei Sonics noti performer ed acrobati si susseguiranno nella piazza. Il balletto On-Off del coreografo Paolo De Marianis accompagnerà l’intervento dell’artista paraplegica Nicoletta Tinti, che danzerà “al di là del limite” con le gambe della ballerina Silvia, un vero e proprio messaggio di amore e sostenibilità.