gio 11 Aprile 2019

Violante Placido sarà Maria in "Anima Christi"

  • In BAT
  • gio 11 Aprile 2019
Violante Placido sarà Maria in

Nelle vie della città la rappresentazione con l'intera comunità coinvolta, scuole comprese, di una nuova opera

TRINITAPOLI - Il mistero dei riti pasquali in Puglia ha da sempre un’incredibile presa e fascino per carica emozionale e spirituale, oltre che devozione e fede. E durante la Settimana Santa in tutta la regione si rinnovano tradizioni centenarie in un'atmosfera suggestiva e piena di pathos. Ci sono i riti del giovedì, le processioni con le statue del venerdì e tanto altro. Ma c'è anche chi prova a lanciare nuove opere seguendo le tradizioni inserendo però l'attualità, per renderle moderne e soprattutto interessanti ai giovani.

“Anima Christi, passione di Nostro Signore” è un’opera moderna ‘made in Trinitapoli’ che, dal produttore e regista agli interpreti, con la partecipazione di attori rilievo nazionale, coinvolgerà un'intera comunità, scuole comprese, e che sarà messo in scena, gratuitamente per il pubblico, per le strade della città pugliese. Un viaggio emozionale nel percorso biblico della Passione di Gesù che, attraverso linguaggi artistici contemporanei, e l’inserimento di problematiche sociali attuali, lo rendono un’interessante opera moderna realizzata da Gerardo Russo, con la partecipazione degli attori Graziano Galatone e Violante Placido, alla presentazione a Trinitapoli in programma il 17 aprile 2019.

L’opera moderna “Anima Christi, passione di nostro Signore”, scritta e diretta da Gerardo Russo, si inscrive in quest’alveo, avendo però finalità pedagogiche e sociali importanti. L’iniziativa, di alto profilo culturale, accende i riflettori su Trinitapoli. Il progetto nasce da una rete costituita ad hoc per l'occasione tra l'Amministrazione comunale di Trinitapoli e gli istituti di istruzione cittadini di ogni ordine e grado, per una grande rappresentazione promossa e fortemente voluta dall'Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione del comune casalino, guidato da Marta Patruno, in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali di Maria Grazia Iannella, che vede protagonisti in scena i ragazzi di tutte le scuole cittadine e gli attori della compagnia teatrale Santo Stefano Protomartire.

“L'obiettivo principale è quello di indirizzare le nuove generazioni alla bellezza di un testo teatrale, all'importanza della cultura e soprattutto alla valorizzazione della consapevolezza delle loro capacità interpretative, in modo da arricchire con questa esperienza il proprio bagaglio culturale, fugando in tal modo il pericolo di essere contaminati da quel senso di vuoto interiore che attanaglia sempre più i giovani del nostro tempo” ha dichiarato il sindaco di Trinitapoli, Francesco Di Feo, tra i principali promotori del progetto in collaborazione con le direzioni didattiche dell’Iis “Scipione Staffa”, l’istituto comprensivo “Garibaldi-Leone” e la direzione didattica “Don Milani”.

In questa opera moderna sono inserite, nella prima parte del testo di riflessioni, contenute in brani interpretati dagli attori, alcune problematiche sociali del nostro tempo quali immigrazione, violenza contro i minori e diversità, brani che saranno accompagnati dalle coreografie di Anna Ilaria Davvanzo. Vi è anche una parte del testo che il produttore Russo ha inteso trasporre nel linguaggio coinvolgente del musical, affidato al celebre attore Graziano Galatone, interprete principale dello spettacolo musicale dallo straordinario successo internazionale di “Notre Dame de Paris” di Riccardo Cocciante, che sarà accompagnato dal coro formato dagli studenti delle scuole cittadine. Per lo spettacolo sono state utilizzate musiche di Marco Frisina e David Garret.

Il ruolo di Maria verrà interpretato dalla talentuosa e splendida attrice Violante Placido, la cui prima apparizione sarà in largo Vittorio Veneto (nei pressi di Landi Gioielli) nel corso della Via Crucis cittadina nel momento dell'incontro e del bacio tra Gesù e sua madre. L'appuntamento è per il 17 aprile 2019 alle ore 20.30 in piazza Umberto I per la rappresentazione di “Anima Christi” ad ingresso libero e gratuito.