L’edicola votiva di via Incoronata sarà restaurata

  • In LECCE
  • lun 11 Febbraio 2019
L’edicola votiva di via Incoronata sarà restaurata

L’Amministrazione comunale ha affidato il progetto a due architetti

NARDO' - Una delle edicole votive più antiche della città di Nardò sarà presto restaurata grazie all’affido del progetto dei lavori agli architetti Giovanni De Cupertinis e Alessandro Giuri. Il cantiere dell’Urban Park riaccende i riflettori sulla edicola sacra di via Incoronata a Nardò, situata a ridosso dell’area oggetto dell’intervento e in stato di evidente degrado. L’amministrazione comunale ha deciso di intervenire, affidando un progetto di restauro e di conservazione dell’architettura votiva agli architetti che hanno dato la loro disponibilità a fronte di un rimborso spese forfettario di circa 1.900 euro, comprensivi di iva e cassa.

L’edicola è datata presumibilmente tra il XVII e il XVIII secolo, è dedicata alla Beata Vergine Maria Incoronata (come la chiesa vicina) e riveste particolare importanza storica e culturale, nonché rappresenta la testimonianza di un’arte popolare e di una religiosità radicata e diffusa che meritano di essere preservate. Allo stato attuale, come detto, presenta evidenti segni di degrado, anche strutturale, che rischiano di diventare irreversibili.

“È un patrimonio da tutelare - dice il sindaco Pippi Mellone - ed è molto cara ai neretini, per questo abbiamo deciso di intervenire con il restauro. Mentre proseguono a ritmo incessante i lavori per la realizzazione del più grande polmone verde della città, l'Urban Park dell’Incoronata, non lasceremo abbandonato al suo destino questo bene, che oggi è abbastanza degradato. I progettisti sono già al lavoro e in tempo per l’inaugurazione del parco, anche l’edicola avrà riacquistato il suo splendore”.


Articoli più letti