ven 01 Febbraio 2019

L’Asd Margherita basket tra i partner del progetto Epic

  • In BAT
  • ven 01 Febbraio 2019
L’Asd Margherita basket tra i partner del progetto Epic

Otto cestiste pugliesi convocate per promuovere lo sport tra le donne in Europa

MARGHERITA DI SAVOIA - C’è anche l’Asd “Margherita Sport e Vita Basket” di Margherita di Savoia tra i partner italiani dell’iniziativa europea finalizza a promuovere la partecipazione delle donne nello sport e migliorare le buone pratiche per il contrasto alle diseguaglianze di genere e una maggiore consapevolezza dei diritti delle atlete, in particolar modo nella pallacanestro, attraverso 4 paesi del bacino del Mediterraneo. Questo è l'obiettivo del progetto Epic (“Equal oPportunities through Inclusive Cooperation in Basketball”), che ha scelto otto giovani cestiste pugliesi con l’intento di diffondere gli obiettivi prefissati nei 12 mesi di progetto, condividendo la loro più grande passione: la pallacanestro. Si tratta di Flavia Fontana di “Basket Tre Erre” di Brindisi, Giorgia Cometa, Sara Fiume, Anna Giorgio e Giorgia Spagnulo de “I Delfini” Monopoli, Roberta Ferraretti e Ilaria Nardelli di “Magnifico Basketball” San Severo e Simona Gatta di “Nuova Matteotti” di Corato, tutte nate fra 2000 e 2001.

Per loro è già arrivata la convocazione a Pedrenguer (Spagna) dal 7 al 10 marzo, per il primo di una serie di incontri: tre giorni che vedranno le ragazze pugliesi alternarsi nei ruoli di “istruttrici”, presso le scuole locali, e giocatrici, con le pari età delle società partner di Spagna e Portogallo. In programma altre tappe in Turchia e Portogallo, attraverso l'organizzazione di seminari con importanti esperti del settore, conferenze e sessioni di gioco-sport ed il possibile coinvolgimento di altre giovani cestiste, sino all'evento conclusivo di novembre, che si terrà a Bari. Fra i partner dell'iniziativa, finanziata dal programma Erasmus+ Sport, c'è anche la Asd Margherita Sport e Vita Basket, che ha già ricevuto il supporto del Comitato Fip Puglia.

«E' una iniziativa unica – spiega Spartaco Grieco, presidente della società e project manager – Lo sport può rivelarsi un veicolo formidabile per coniugare parità di genere e formazione, grazie alla sensibilizzazione di giovani studenti ed atlete. E tra campo ed aula ci confronteremo in un contesto internazionale stimolante e formativo unico nel suo genere».


Articoli più letti