La manifestazione "Medici per San Ciro" sarà dedicata ai bambini

La manifestazione
GROTTAGLIE Interno Teatro Monticello (foto tratta dalla pagina Fb Teatro Monticello Grottaglie)

Dal concerto di beneficenza in favore della Dynamo Camp all'iniziativa in piazza sino al convegno

GROTTAGLIE - Il concerto di beneficenza della Marina Militare, sorrisi e alimenti a colazione per una buona salute, un convengo, il ricordo di un medico scomparso e la nomina a socio onorario di un altro stimato professionista tarantino, la consegna di una borsa di studio ad un laureato in Medicina e la promettente invenzione di un giovane studente non ancora diplomato, sono gli eventi che caratterizzeranno tre giorni della manifestazione “Medici per San Ciro”, giunta alla XIV edizione, e che si svolge in concomitanza con la festa patronale di Grottaglie.

Al centro dell’evento datato 2019 ci sarà l’attenzione ai bambini a cui è dedicato il concerto di beneficenza che inaugurerà l’iniziativa organizza dall’associazione che dà il nome alla manifestazione dedicata ai professionisti medici, alla salute, ai volontari, agli studenti e a tutti coloro che in qualche modo migliorano e garantiscono salute a tutti.


>


La serata inaugurale si svolgerà il 26 gennaio con il concerto di beneficenza della Fanfara della Marina Militare che si svolgerà, a partire dalle ore 20.30 nel Teatro Monticello di Grottaglie. A dirigere la Fanfara sarà il maestro Michele Disabato. Il ricavato della serata, organizzata con varie associazioni di volontariato di Taranto e provincia, sarà devoluto in favore del progetto Dynamo Camp, primo camp di terapia ricreativa in Italia, presso il quale si vorrebbe far trascorrere un periodo di vacanza e svago ai bambini tarantini e della provincia jonica affetti da patologie gravi o croniche sia in terapia attiva sia in fase di post ospedalizzazione. L’evento vedrà la partecipazione dello scrittore, attore e registra teatrale Alfredo Traversa, approdato alla ribalta del teatro nazionale ma che a Grottaglie “gioca in casa”. A lui sarà offerta la scena per una performance sulla tradizionale processione di San Ciro, una rievocazione della cultura popolare. Nel corso della serata sarà conferita la nomina di socio onorario al dottor Cosimo Nume, presidente dell’Ordine dei medici e chirurgi della provincia di Taranto.

Il 27 gennaio inizierà con “Sorrisi e salute a colazione”, ovvero dalle ore 9.30 con i volontari di “Mister Sorriso” pronti a dispensare sorrisi a tutti i bambini che accorreranno in piazza Regina Margherita. Insieme con i sorrisi i bambini troveranno anche un’ottima bevanda alla melagrana, biologica sana e nutriente, tutta “made a Grottaglie” offerta dal presidente Domenico Annicchiarico della Coop.Agromea Pomgrama, la realtà con la più estesa e specializzata coltivazione italiana dedicata a questo frutto. Nel corso della mattinata saranno anche mostrate anche alcune progettualità che l’associazione “Medici per San Ciro” porta avanti con successo: il Progetto Cuore ed il Pane Sospeso. Pur muovendosi in ambiti diversi, hanno la finalità del soccorso in aiuto. L’uno è un programma formativo di cardioprotezione; l’altro si rivolge alle famiglie più bisognose.

Un momento di assoluto interesse scientifico è quello del 29 gennaio, dalle ore 19, a conclusione della Santa Messa nella Chiesta Madre di Grottaglie, durante la quale sarà ricordato il compianto Franco Intermite, già socio fondatore della onlus. Il dott. Valerio Cecinati, direttore Pediatria Asl Taranto si confronterà con lo psicopedagogista, dott. Francesco Paolo Romeo, nel corso di una tavola rotonda sul tema “La medicina narrativa come terapia”. Si parlerà della malattia in età evolutiva e dell’adattamento ad essa, del trauma della sofferenza, del danno emotivo, degli aspetti psicopedagogici della ospedalizzazione, della terapia del gioco, della narrazione nelle relazioni di cura. Alla tavola rotonda sono state invitate a portare la loro testimonianza e la loro esperienza anche le associazioni di volontariato che operano a contatto con i bambini ospedalizzati o affetti da gravi patologie.

Sarà quindi conferito, al laureato in medicina e chirurgia nell’anno 2018 di Grottaglie ritenuto più meritevole, il “Premio di Studio in memoria di Ciro Rosati” messo a disposizione dalla famiglia Rosati con l’intento di contribuire alla continuità degli studi e al perfezionamento della formazione professionale. Sul filo della continuità del sostengo e l’incoraggiamento ai giovani, la serata proseguirà lanciando la sfida di un promettente talento della provincia jonica, Giuseppe Bungaro. Ha 18 anni, non ancora diplomato, ma si è già distinto per aver ideato un innovativo stent pericardico auto-sostenibile. E’ inserito nelle 100 Eccellenze italiane come giovane talento della medicina, dopo aver vinto dopo aver vinto l’European Union Contest for Young Scientist, la competizione che vede in gara i talenti scientifici europei junior fra i 14 e i 21 anni.

“Nel solco della continuità - spiega il Presidente della onlus Salvatore Lenti- portiamo avanti le nostre iniziative e le nostre campagne di sensibilizzazione attraverso gli strumenti della cultura, della solidarietà e della medicina cristiana, ma quest’anno la XIV edizione fa upgrade e si presenta con qualche innovazione e variazione del palinsesto tradizionale che rompe con il passato per dare un nuovo slancio e soluzioni migliorative. Per questa edizione il fil rouge che tiene uniti tutti gli appuntamenti della programmazione è l’attenzione ai bambini. Ai bambini del Dynamo Camp è dedicato il concerto di beneficenza, ai bambini sarà offerta la colazione tutta sorrisi e salute, di bambini, quelli più sfortunati ma ai quali rivolgiamo particolarmente il nostro sguardo amorevole, si parlerà nel corso della tavola rotonda della giornata conclusiva”.