L'artista brindisino Angelini dedica una mostra all’arte urbana

  • In BARI
  • ven 11 Gennaio 2019
L'artista brindisino Angelini dedica una mostra all’arte urbana

In esposizione opere su tele realizzate con varie tecniche ispirate alla Black Music in voga tra i giovani

LOCOROTONDO - Un viaggio nel mondo dei graffiti e della cultura urbana è quello che attende i visitatori alla mostra “My mind spray”, personale del pugliese Massimo Russ Angelini ospitata, dall’11 al 26 gennaio 2019, nello spazio espositivo “U Jùse” a Locorotondo. Una mostra che nessun giovane dovrebbe perdere, soprattutto se ama la street art.

Attraverso la pittura e lo stile maturato in dieci anni, Massimo Russ Angelini ha realizzato, per questa personale, tele con bombolette spray, tempere acriliche, acquerelli e disegni in chiaroscuro a matita e penne bic su cartoncino ispirandosi ai graffiti e all’arte urbana. Alcuni lavori rendono omaggio ai grandi protagonisti della Black Music (Funk, Jazz, soul e Hip Hop) in voga tra i giovani, con dei ritratti realisti ma anche reinterpretati in chiave fumettistica e caricaturale.


>


Massimo Angelini, 35enne di Cisternino, si è appassionato fin da piccolo alla pittura e al disegno. Diplomato all'istituto d'arte "Luigi Russo" di Monopoli, successivamente si è laureato in decorazione all'Accademia di Belle arti di Lecce. Le sue tecniche preferite sono il chiaroscuro, in bianco e nero con matita e penna bic, acquerelli, tempere acriliche e bombolette spray. Influenzato dalla passione per la cultura Hip Hop in tutte le sue forme, intorno al 2005 si è avvicinato al mondo dei graffiti e della Street Art, iniziando a partecipare a varie "Jam" ed eventi di "Writing" locali, poi in tutta Italia e all'estero. Esegue lavori di pittura e decorazione su commissione, su tele e superfici murali interne ed esterne anche di grandi dimensioni, presso locali commerciali, istituti scolastici, abitazioni private e per interventi di riqualificazione urbana. Lo stile predominante è il ritratto realistico, sia in bianco e nero che a colori, inventando anche personaggi in stile fumettistico e surreale influenzati dalla cultura urbana (Puppets).

La mostra, resa possibile grazie al generoso sostegno del Comune di Locorotondo–Assessorato alla Cultura, sarà inaugura alle ore 21 di oggi e aperta al pubblico tutti i giorni sino al 26 gennaio dalle ore 17 alle 20 dal lunedì al giovedì e nei week end, dal venerdì alla domenica, dalle ore 18 alle 21.