Il “Centro Studi Valerio Gentile” lancia il XXII premio di narrativa

Il “Centro Studi Valerio Gentile” lancia il XXII premio di narrativa

Due le sezioni per opere inedite per scrittori con età non superiore a 25 e 30 anni

FASANO - Due concorsi in uno con la XXII edizione del “Premio nazionale Narrativa - Valerio Gentile” organizzato dal Centro Studi “Valerio Gentile” in collaborazione con Schena Editore, riservato a opere di narrativa inedita in lingua italiana.

Il primo riguarda la sezione “Romanzo breve o raccolta di racconti a tema libero” di almeno 60 cartelle e non superiore a 80, il secondo è dedicato alla sezione “Racconto breve a tema libero” tra 5 o 10 cartelle ed è aperto agli autori, italiani e stranieri, che al 31 dicembre 2018 non abbiano superato i 30 anni di età, per i partecipanti alla prima sezione, e un’età inferiore ad anni 25, per i partecipanti alla seconda sezione.

L’autore, che potrà partecipare con più opere inedite, concorrerà alla pubblicazione dell’opera nella prestigiosa collana “Pochepagine” di Schena Editore, 20 copie del volume premiato, diploma di merito e libri di Schena Editore per la prima sezione, mentre per al secondo e terzo classificato andranno il diploma di merito e libri. Per la seconda sezione saranno premiati i primi 12 racconti raccolti in un’antologia e pubblicati nella collana “Meridiana” di Schena Editore, tre copie della pubblicazione, diploma di merito e libri.

La partecipazione al concorso è completamente gratuita. Le opere, in unica copia cartacea più una copia via email, e con firma autografa dell'autore, nome, cognome, fotocopia di un documento di identità, indirizzo completo, indirizzo email, numero telefonico e sinossi (solo per la sezione 1), dovranno essere inviate entro il 14 marzo 2019 a Centro Studi "Valerio Gentile" c/o Nicola Gentile
via F.lli Rosselli n. 61 - 72015 FASANO (Br) e, la copia digitale, a premio@valeriogentile.it.

La giuria per la prima sezione sarà costituita dal giovane scrittore Paolo Di Paolo, in rappresentanza del Centro Studi "Valerio Gentile", un rappresentante di Schena Editore, dalla blogger e scrittrice Cristina Mosca e dal giornalista scrittore Antonio Gurrado, in rappresentanza dei vincitori del Premio "Valerio Gentile". Mentre quella per la seconda sezione da un gruppo di 10 studenti delle scuole secondarie superiori di Fasano, coordinati dalla prof.ssa Mariella Muzzupappa.

La premiazione dei vincitori avverrà a Selva di Fasano nell’estate 2018. Per ulteriori informazioni si consiglia di inviare un’email a info@schenaeditore.it e visualizzare il bando pubblicato sulla pagina Facebook del “Premio narrativa Valerio Gentile”. 

Il concorso, da oltre due decenni, consente a tantissimi promettenti giovani scrittori di farsi conoscere e soprattutto di veder pubblicare gratuitamente la propria opera, un’occasione davvero ghiotta da non perdere per chi ama scrivere.

L’associazione culturale Centro Studi “Valerio Gentile”, senza fini di lucro, si è costituita a Fasano nel 1995 e dedicato al giovane fasanese ucciso, nel 1993 a 17 anni, da mani ad oggi ancora ignote. Amante della musica e della letteratura, tra i suoi autori preferiti c’era Oscar Wilde, scriveva versi e testi densi di sentimento ed esperienze di vita personale, la famiglia lo ricorda attraverso tre premi che portano il suo nome e tutti dedicati alla promozione di giovani talenti come lui, oltre quello per la scrittura ci sono quelli per la musica e per il teatro.