gio 03 Gennaio 2019

Dieci artisti hanno realizzato i presepi per la mostra “CanosaPresepi”

  • In BAT
  • gio 03 Gennaio 2019
Dieci artisti hanno realizzato i presepi per la mostra “CanosaPresepi”

Aperta al pubblico sino al 6 gennaio, comprende opere di 9 pugliesi e un campano

CANOSA DI PUGLIA - Sono dieci gli artisti e artigiani che hanno scelto di partecipare, con una loro opera, alla ventesima edizione della Mostra del Presepio Artigianale “CanosaPresepi” visitabile sino al 6 gennaio 2019.

L’esposizione dei lavori del mondo dell’arte presepiale, evento culturale organizzato dall’Associazione Italiana Amici del Presepio di Canosa di Puglia, con la collaborazione del Museo dei Vescovi, Fondazione Archeologica Canosina e della Renato Tango Servizi per l’Archeologia e Turismo, è stata allestita nel Palazzo De Muro Fiocco.

L’iniziativa vuole dare risalto ad una tradizione tutta italiana pensata, per la prima volta, da San Francesco d’Assisi: il Presepe, simbolo religioso del Natale, da sempre al centro delle attenzioni dell’associazione “CanosaPresepi” che ogni anno permette di riscoprire i valori della tradizione e trasmette infinite emozioni. Il Presepe, anche quello piccolo in casa, creato con la propria famiglia e fantasia, è simbolo di unione e di riscoperta delle tradizioni.

Ogni presepio è speciale, è unico per chi lo crea, è indispensabile, è arte e come tale trasmette emozioni in chi lo osserva. E’ arte che comunica, che esprime un messaggio, ed è a questo che mira la mostra “CanosaPresepi”. Nella XX edizione (anniversario 1999-2018) della Mostra del Presepio Artigianale “ CanosaPresepi “, che da anni si rinnova e da spazio ai sempre più numerosi maestri del presepio artigianale che anche quest’anno espongono per proporre nuove realizzazioni presepiali, valorizza le tradizioni natalizie di Canosa e di tutta la Puglia. In ogni presepe artigianale l’autore non solo pone la sua idea ma spesso mette in risalto un particolare della propria terra d’origine. E così hanno fatto anche i dieci artisti espositori di questa ultima edizione: Mario Lorusso e Nicola Zagaria di Andria, Nicola Demichele, Luigi Di Biase, Orazio Lovino e Maria Mottola di Canosa di Puglia, Leonardo Trotta di Manfredonia, Bartolomeo Marrone di San Ferdinando di Puglia, il Dipartimento di Salute Mentale di Minervino Murge e, unico non pugliese, Luigi Ciaramella di Piana di Monte Verna (Caserta).

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 6 gennaio 2019, con i seguenti orari feriali: 10.30-12 e 17.30–20 e festivi 10–12 e 17.30–21. Tutti sono invitati a partecipare: amanti del presepe, curiosi, nuclei familiari, giovani e anziani e coloro che avranno voglia di visitare la città di Canosa di Puglia.