Successo per il magnifico presepe vivente nel borgo antico

  • In BARI
  • mer 02 Gennaio 2019
Successo per il magnifico presepe vivente nel borgo antico

Centocinquanta i figuranti per 30 diverse rappresentazioni sceniche

CASAMASSIMA - Due giorni vissuti ai tempi della nascita di Gesù, in cui il mondo e la comunità di Casamassima, in particolare, si è fermato per rendere omaggio al figlio di Dio. Centocinquanta figuranti, tra cui molti bambini, hanno indossato le semplici veste di umili abitanti di Betlemme per impersonare stiratrici, lavandaie, ricamatrici, falegnami, pastaie e panettieri, tutti intenti nei loro mestieri antichi mentre poco lontano è nato Gesù adorato dai pastori e soprattutto dai numerosi visitatori che hanno voluto, per il 13° anno consecutivo, omaggiare il Signore del grande dono d’amore concesso all’umanità.

I bambini più di altri partecipanti si sono dimostrati non solo all’altezza dei compiti loro assegnati, ma veri professionisti dei ruoli impersonati. Tra le scene quotidiane anche quelle dei signori dell'epoca dediti a feste insieme con la sala del trono di re Erode.


>


Nei giorni 28 ed il 29 dicembre 2018, in cui si è svolto “Il Presepe Vivente nel borgo antico” a Casamassima organizzato dalla parrocchia Santa Croce, tanta gente ha potuto anche ammirare i luoghi caratteristici dell’antica città di Casamassima. A far da cornice erano infatti ambienti di un tempo che hanno reso più intensa di emozioni la rappresentazione cristiana.

L’ingresso al presepe, libero e gratuito, è stato da piazza San Francesco lungo un percorso snodato per le vie del borgo antico in cui lo staff di 50 volontari ha realizzato 30 diverse rappresentazioni sceniche per rendere quanto più realistica possibile la notte del 24 dicembre di oltre 2mila anni fa. Ogni visitatore ha così potuto identificarsi in ogni personaggio ben rappresentato nel Presepe vivente, tra questi Marta, che non smette di affaccendarsi per preparare il pranzo al suo ospite Gesù, o sua sorella Maria in contemplazione per il figlio donato da Dio ai cristiani.

L’iniziativa patrocinata da Comune di Casamassima, Città metropolitana di Bari e Regione Puglia, è stato un successo di pubblico ma soprattutto di soddisfazione per gli organizzatori che sono riusciti a riprodurre tutte le scene in maniera realistica e resa ancor più suggestiva da danze e musiche. La rappresentazione si è conclusa con degustazione di frittelle e vino.

Il tutto è molto ben sintetizzato nelle fotografie scattate da Giulio Urbano di V&G shoots e sports e raccolte nel video che vi invitiamo a guardare qui di seguito.