Partita di baskin per festa d'inclusione e consegna di una carrozzella

Partita di baskin per festa d'inclusione e consegna di una carrozzella

E’ quanto previsto dall’Age con il progetto della raccolta di tappi di plastica

AVETRANA - I tappi delle bottiglie di plastica non servono solo per chiudere le bottiglie e conservare il liquido in esso contenuto. Men che mai vanno gettati quando non servono più. Sono una risorsa molto importante nell’ambito sportivo e della disabilità in particolare. Infatti i volontari dell’Age di Avetrana, l’associazione italiana genitori di disabili, li raccolgono per trasformarli in una carrozzella da sport. Lo fa da oltre sette anni.

Proprio una di queste sarà consegnata ad un ragazzo il prossimo 23 dicembre 2018 in occasione della terza “Partita del cuore” di baskin, la disciplina sportiva di pallacanestro che vede giocare in una stessa squadra normodotati e disabili. La partita si svolgerà, a partire dalle ore 16, al Palazzetto dello sport di Avetrana. In campo non solo sport, ma anche solidarietà e soprattutto festa per la consegna della quarta carrozzina acquistata grazie al progetto “Raccogli un tappo per… un sogno” promosso dall’Age onlus di Avetrana, presieduta da Annamaria Leobono che è anche responsabile baskin scuola presso USR e referente della Sezione Territoriale Puglia e Basilicata.

La carrozzella sarà donata a Lara, una giovanissima giocatrice con disabilità e che con tale donazione potrà unirsi alla squadra di baskin locale aperta non solo a normodotati e disabili, ma sia a ragazzi che a ragazze.

I genitori dell’Age, ispirandosi ai valori della Costituzione italiana, alle Dichiarazioni internazionali dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e all’etica cristiana, intendono partecipare alla vita scolastica e sociale per fare della famiglia un soggetto politico, perché educare richiede “competenza” e perché associazione vuol dire superamento della solitudine, ricchezza progettuale, forza di intervento, partecipazione democratica, animazione sociale e capacità di incidere. Per favorire la diffusione di questo sport e rafforzare l’inclusione, l’Age organizza partite aperte e la raccolta di tappi di plastica per finanziare l’acquisto di carrozzine da basket da donare a giovani giocatori.

L’evento, che sarà presentato da Antonio Ligorio di “Idea Radio”, è organizzato dall’Age Avetrana e promosso dal centro servizi volontariato di Taranto nell’ambito dell’iniziativa “Idee di rete per…” per la promozione del volontariato, con il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Avetrana, Asd “Move U” di Avetrana, Uisp, Anfass, Apulia Activa, (Icc ) International computing Centre, Istituto Comprensivo Mario Morleo.

Alla manifestazione parteciperanno gli studenti dell’istituto comprensivo “Mario Morleo” di Avetrana, primo istituto in Puglia ad attuare da anni, in orario curriculare, il baskin. L’ingresso è libero e gratuito chiunque, anche solo per curiosità, può assistere all’evento. Il messaggio sociale dell’iniziativa è doppio: bisogna riciclare il più possibile, sia perché così si inquina meno il pianeta, sia perché il materiale recuperato può essere utile, in questo caso riesce persino a donare la felicità a un disabile. A questo si unisce quello dell’inclusione attraverso lo sport.

Tra le tante presenze alla “Partita del Cuore” c’è da segnalare quella della sede Onu di Brindisi che da anni partecipa alla raccolta tappi di plastica a favore dell’Age Avetrana, un modo del personale dimostrare la propria sensibilità a questa iniziativa che rientra nei cosiddetti "sustainable development goals", gli obiettivi di sviluppo sostenibile individuati dalle Nazioni Unite, in quanto permette di ridurre le disuguaglianze, di contribuire al riciclaggio dei rifiuti e, soprattutto, contribuisce all’integrazione dell’Onu nella comunità in cui è ospitata.