Gli specialisti di algologia da Martina Franca fanno scuola in Perù

Gli specialisti di algologia da Martina Franca fanno scuola in Perù

In continua formazione e aggiornamento hanno esportato la loro esperienza in Sud America

MARTINA FRANCA - Il gruppo di algologi, che si occupando i terapia del dolore per combattere il dolore sconosciuto cronico nell’Ospedale “Valle d’Itria” di Martina Franca, sta perfezionando le conoscenze, approfondendo la materia ed allargando le terapie ad altre nuove, attraverso corsi di formazione e aggiornamento continuo, al fine di curare al meglio il paziente affetto da un male spesso incompreso e sottovalutato qual è quello del dolore cronico. Il personale dell’ospedale martinese sta frequentando Centri di Terapia del Dolore di ampia risonanza professionale e seguendo Corsi di Alta Formazione Professionale presso Centri Universitari di riferimento. Corsi di formazione che li rendono sempre più preparati al punto che l’Ambulatorio di Terapia del Dolore dell’Ospedale “Valle d’Itria” di Martina Franca fa ‘scuola’ ad altri.

Il direttore dottor Antonio Rubino, insieme con i dirigenti medici Spina, Dogaru e Marraffa, ha l’ambizione e la speranza che l’Ambulatorio della Terapia del Dolore, tramite le visite specialistiche, possa alleviare il dolore di tutti i pazienti. Diversi sono i casi trattati, anche in urgenza, soprattutto di tipo cronico (il mal di schiena di tutti i tipi, le cefalee, dolori articolari e muscolari, la fibromialgia, ecc.) ma anche quelli del parto ridotti con l'epidurale. Le procedure della terapia antalgica includono sia piani terapeutici farmacologici mirati che varie tecniche: mini invasive e invasive, eco guidate e sotto controllo radiologico (uso di Blocchi nervosi associati o meno a infiltrazioni intra-articolari, Blocchi delle strutture del comparto posteriore vertebrale e Blocchi regionali sul rachide, la cosiddetta “Peridurale”, che contiene numerose varianti di tecnica e indicazioni). Vi sono poi le procedure maggiori, con interventi che possono condurre anche alla guarigione della malattia primaria, ovvero con inquadramento diagnostico e orientamento presso centri specializzati di alto livello).


>


La dedizione del gruppo martinese, inoltre, si estende anche a paesi più svantaggiati, come la città di Abancay, una delle più povere del Perù. Nel mese di ottobre 2018 il dottor Rubino è stato in missione, dove ha dedicato tutta la sua esperienza alla Clinica Santa Teresa di Abancay, partecipando a numerose iniziative: corsi di rianimazione cardiopolmonare, Campagne di Salute presso popolazioni rurali dei villaggi con accurate visite mediche, valutazione e cura del dolore nonché distribuzione dei farmaci. Ha inoltre seguito la preparazione e consegna di un’ambulanza attrezzata da rianimazione, donata da un’associazione.

“Si tratta di esperienze umane straordinarie che – afferma il dottor Rubino - ci fanno sentire utili e al servizio delle persone bisognose non solo di aiuti materiali, ma anche di una vicinanza umana. Superando la comoda indifferenza verso il prossimo, si fa esperienza del dare come atto di benevolenza, senza aspettarsi nulla da chi riceve”.