Riapre il Teatro Margherita con la mostra dedicata a Van Gogh

  • In BARI
  • mer 05 Dicembre 2018
Riapre il Teatro Margherita con la mostra dedicata a Van Gogh
BARI Il sindaco Antonio Decaro davanti all'entrata del rinnovato Teatro Margherita

Nello stesso giorno ricorre il decennale della ricostruzione del Teatro Petruzzelli

BARI - Il 6 dicembre 2018 sarà una data storica per Bari. Nel giorno, il secondo dell’anno, dedicato al Santo Patrono, San Nicola, sarà inaugurato il nuovo Teatro Margherita che riapre dopo lunghi lavori di restauro. Per l’atteso evento sarà inaugurata anche l’esposizione multimediale che celebrerà il grande pittore olandese, padre fondatore dell’arte moderna ed in particolare dell’espressionismo.

Van Gogh Alive – The Experience”, già annunciato da Puglia positiva, è l’evento mondiale che rappresenterà l’apertura ufficiale del Teatro Margherita e che sarà preceduta, come annunciato dal sindaco Antonio Decaro, dall’aggiornamento della pagina di Wikipedia dedicata al Teatro Margherita dove è riporta la data del 20 febbraio dl 1980 come data di chiusura. Sarà aggiunto che i lavori iniziati a dicembre del 2016 sono terminati due anni dopo e che il teatro in stile liberty e sul mare è stato riaperto il 6 dicembre del 2018. Lo spazio culturale completamente riqualificato e rifunzionalizzato, diventa uno degli snodi del Polo contemporaneo delle arti - musica, danza, teatro, arti figurative e visive - un luogo polifunzionale a disposizione della città.


>


Il primo cittadino di Bari ha poi annunciato che il 31 dicembre 2018 sarà riaperto anche il Teatro Piccinni e subito dopo l’ex Mercato del Pesce, altro spazio del Polo contemporaneo delle Arti.

Per quanto riguarda la mostra interattiva dedicata a Van Gogh sono stati resi noti nuovi dettagli. Sarà un percorso espositivo studiato appositamente per gli ambienti del Teatro Margherita. L’itinerario segue quello creativo del pittore, soffermandosi con particolare cura sul decennio che va dal 1880 al 1890, durante il quale Van Gogh viaggiò da Parigi a Saint-Rémy fino ad Auvers-sur-Oise. “Van Gogh Alive – The Experience” è prodotta da Cube Comunicazione e Time 4 Fun, e ideata da Grande Exhibitions vede il patrocinio dell’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia e del Comune di Bari. La tappa barese della mostra si sviluppa come un viaggio nei luoghi diventati fonti di ispirazione per le sue opere più celebri e consente al visitatore di immergersi in un ambiente illuminato dalle immagini del grande maestro, mostrate in maniera nitida e reale per coinvolgere emotivamente il visitatore e farlo sentire totalmente inserito nel contesto delle opere. Tale risultato è ottenuto grazie alla tecnologia Sensory4, che raccoglie oltre 3.000 immagini delle opere di Van Gogh e le mostra per la prima volta in grandi dimensioni, su superfici appositamente realizzate per restituire un’esperienza unica nel mondo dell’arte. In ogni immagine proiettata su schermi, colonne, pareti, soffitti e pavimenti ciascun visitatore si ritroverà immerso nell’opera di Van Gogh divenendo parte e nel contempo potendo meglio ammirare singole parti, dai soggetti raffigurati sino alle singole pennellate.

Grazie all’utilizzo di 50 proiettori ad alta definizione, una grafica multi-canale e un suono surround, si riuscirà a creare uno dei più coinvolgenti ambienti multi-screen al mondo, che verrà arricchita dalla eccezionale colonna sonora creata con le musiche di Vivaldi, Lalo, Schubert, Bach, Saint-Saëns, Debussy, Tchaikowskij e Handel. Dopo l’inaugurazione la mostra resterà visitabile per due mesi (dalle ore 9 alle 19 dal lunedì al giovedì, dalle 9 alle 22 il venerdì, sabato e domenica), con biglietti disponibili ali seguenti costi: 14 euro per il biglietto intero, 12 euro per gli studenti universitari, i visitatori over 65 e i diversamente disabili, 8 euro per i ragazzi dai 6 ai 12 anni, ingresso gratuito per i minori di 6 anni accompagnati da un familiare. Sono previste inoltre attività specifiche dedicate a gruppi organizzati e scuole, con iniziative laboratoriali e visite guidate.

Alla presentazione della mostra insieme con l’annuncio della riapertura del Teatro Margherita, sono intervenuti anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’assessore regionale alla Cultura Loredana Capone, l’assessore comunale Silvio Maselli, il curatore della mostra Giancarlo Bonomo, l’amministratore di Cube Comunicazione Daniele Quarto e i rappresentanti degli sponsor.

Ma il 6 dicembre, come vuole tradizione, sarà una giornata incredibile, tra celebrazioni per San Nicola sin dall’alba, la ricorrenza del decennale della ricostruzione del Teatro Petruzzelli con un grande evento aperto a tutti, e gli eventi programmati per l’avvio delle festività del Natale fra le quali il primo "Villaggio di San Nicola".

Per Capone il Teatro Margherita, con la mostra dedicata a Van Gogh, diventerà un grande attrattore turistico-culturale proprio durante il periodo con una minore rilevanza turistica, quello invernale.