Tutti al Cus per tifare i campioni di “Giochiamo senza barriere”

  • In BARI
  • gio 08 Novembre 2018
Tutti al Cus per tifare i campioni di “Giochiamo senza barriere”

L’iniziativa è organizzata dal club Puglia Champions con tutti i Club Lions della provincia di Bari

BARI - Oltre 150 persone con disabilità mentale ed intellettiva del team Special Olympics della provincia di Bari, al fianco di ragazzi normodotati provenienti da istituti scolastici e associazioni, saranno protagonisti della prima edizione di “Giochiamo senza barriere” organizzato dal club “Puglia Champions” con tutti i Club Lions della provincia di Bari.

La speciale giornata sportiva, di solidarietà ed inclusione si svolgerà sabato 10 novembre 2018, dalle ore 9, presso il Cus Bari, e prevede gare unificate di basket, badminton, bowling e calcio a 5. L’evento, il primo in Puglia che vede riuniti tutti i club Lions del Distretto 108/AB e il neo club “Puglia Champions” per Special Olympics, è stato presentato dal governatore Lions del Distretto 108/ab Puglia Pasquale Di Ciommo e dal presidente Lions Club Puglia Champion e direttore regionale Special Olympics Puglia Ketty Lorusso alla presenza dell’assessore comunale alle Politiche educative e giovanili Paola Romano e del sindaco Antonio Decaro che ha espresso grande apprezzamento per l’iniziativa.


>


La manifestazione, che vedrà scendere in campo atleti con e senza disabilità, ha come obiettivo quello di sensibilizzare la società in modo che diventi sempre più inclusiva: i Lions, peraltro, aderiscono alla campagna “Adotta un atleta” che prevede la partecipazione di due atleti pugliesi ai giochi mondiali di Abu Dhabi nel marzo 2019.

Si tratta di un’altra bella iniziativa che l’Amministrazione comunale ha organizzato in tema di sport e solidarietà dimostrando, ancora una volta, di essere davvero attenta alle classi solitamente marginate persino negli eventi pubblici. “Giochiamo senza barriere”, organizzata dai Club Lions della Puglia, vede il coinvolgimento delle scuole e dell’università, per assumere “un significato simbolico straordinario e mi auguro che questo evento sia soltanto il primo di una lunga serie proprio perché è un’iniziativa che esalta il concetto di inclusione: sarà una festa dello sport nella quale chiunque parteciperà sarà il vincitore – ha detto l’assessore Paola Romano - Lo sport, inteso come rispetto delle regole, favorirà il confronto tra gli atleti valorizzando ciascuno le proprie differenze attraverso il ‘fare squadra’. Così daremo alla città un messaggio di inclusione, sostenendo due giovani atleti pugliesi con disabilità nella loro trasferta ad Abu Dhabi affinché diventino protagonisti dei giochi mondiali e testimoni di questo messaggio positivo”.

A scendere in campo saranno atleti speciali ed i loro partner (ossia i loro parenti o amici) per disputare incontri di 4 diverse specialità a squadre. Tutto questo apre la strada alla campagna “Adotta un atleta”, cui i Lions tengono in modo particolare. “Due nostri giovani sportivi, Francesco e Giuseppe, sono stati convocati da Special Olympics per partecipare ai mondiali di Abu Dhabi l’anno prossimo - ha spiegato Ketty Lorusso - La suggestiva cerimonia di apertura vedrà, in via simbolica, una fiaccola portata da alcuni atleti tedofori insieme ai nostri”.

“Giochiamo senza barriere” Bari 2018 è un evento patrocinato dal Comune di Bari, Coni, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e Comitato Italiano Paraolimpico ed è organizzato in collaborazione con l’associazione “Il Vaso di Pandora” e l’ente “Auxilium” di Altamura. Ed allora a questo punto non resta che recarsi tutti al Cus di Bari per tifare i campioni più simpatici, più bravi, con più fairplay o chi volete, purchè ci siate.