Studentessa vince medaglia d’argento ai Campionati italiani

  • In LECCE
  • gio 13 Settembre 2018
Studentessa vince medaglia d’argento ai Campionati italiani

L’importante risultato lo ha conseguito nel salto triplo

LECCE - Con un salto triplo da 13,21 metri, la studentessa salentina Francesca Lanciano è riuscita a salire sul secondo gradino del podio del Campionato italiano di atletica leggera svoltisi a Pescara del 7 al 9 settembre 2018.

Ventiquattro anni e studentessa all’Università del Salento, Francesca Lanciano, è una atleta-studente in quanto iscritta al quarto anno della facoltà di Giurisprudenza a Lecce. Si dice molto felice di aver vinto la medaglia d’argento nella specialità di salto triplo ai Campionati italiani assoluti di atletica leggera, specialità Salto Triplo. Il 2018 è stato un anno sportivo un po' travagliato per lei in quanto ha avuto un problema alla cartilagine della caviglia che, da gennaio, non le ha permesso di allenarmi con continuità. “Solo un mese fa ho superato l’infortunio e deciso di prendere parte a questo campionato senza troppe aspettative, ma con la voglia di tornare a saltare e di provare a dire la mia – ha dichiarato Francesca Lanciano - Durante la gara avevo un solo obiettivo: saltare più in lungo possibile senza pensare alle difficoltà che ho dovuto affrontare, convinta e consapevole del fatto che bisognava lottare fino all’ultimo centimetro per raggiungere il podio. È stata la gara più bella della mia vita, questo secondo posto è il miglior risultato ottenuto nella mia carriera sportiva. Penso di aver gestito la gara nel migliore dei modi, sia a livello fisico che mentale”.


>


La medaglia d’argento non è solo un premio per aver raggiunto un traguardo, ma per Francesca Lanciano costituisce la ‘spinta’ per indiziare con più entusiasmo e più energia la preparazione invernale in vista dei Campionati Nazionali Universitari e delle Universiadi che si disputeranno l’anno prossimo. Una meta che si impegna a raggiungere.

“Dopo 11 anni che pratico questo sport – dichiara con sincerità - sarei felicissima e onorata di rappresentare la mia Università in una competizione sportiva così importante”.