Mitika diventa itinerante e raggiunge cinque località con i suoi miti

  • In LECCE
  • gio 09 Agosto 2018
Mitika diventa itinerante e raggiunge cinque località con i suoi miti

Il teatro dedicato al mito sarà di scena in palazzi, castelli, siti archeologici e boschi

VERNOLE - Vernole, più precisamente la frazione di Pisignano, Giuggianello, Carpignano Salentino nella frazione di Serrano, Otranto, Lecce, sono le mete di “Mitika” il teatro del mito nella contemporaneità, giunto alla quarta edizione e che per il 2018 diventa itinerante raggiungendo cinque località del Salento.

Una novità molto importante quella dell’itinerarietà che vedrà “Mitika” approdare nei palazzi, nei castelli, nei siti archeologici, nei boschi del Salento, luoghi dove il mito ha sempre abitato e diffuso il suo nobile messaggio. Cinque gli appuntamenti con uno sguardo particolare verso gli astri. Si parte l’11 agosto da Vernole-Pisignano e si conclude ad ottobre a Lecce, con spettacoli vari e diversi tutti dedicati ai miti greci in particolare.


>


La prima rappresentazione di “Mitika – Teatro e Mito nella contemporaneità”, che si avvale della direzione artistica di Carla Guido, sarà nel Palazzo baronale Severino Romano a Pisignano (frazione di Vernole), dove affermare il debutto della rassegna, sarà lo spettacolo “Icaro caduto”, di e con Gaetano Colella, per la regia di Enrico Messina. Uno spettacolo di forte impatto emotivo, acutamente ironico, che sottolinea il complesso e delicato rapporto che lega un padre a un figlio, e meglio ancora un figlio a un padre. La parola in lingua è affidata al verso, che si alterna al dialetto e si frantuma nei colpi di scena della straordinaria narrazione dei tanti personaggi che fanno unica questa riscrittura del Mito (inizio spettacolo ore 21.30 - ingresso gratuito).

Il 19 agosto alle ore 21 “Mitika” sarà ospite del comune di Giuggianello nel giardino megalitico più bello di Puglia, in collaborazione con l’evento “Sulle tracce di Ercole” del Centro Cultura Sociale e di Ricerche Archeologiche Storiche e Ambientali. Qui la Compagnia “Aletheia Teatro” s'incamminerà insieme con il pubblico verso il favoloso sito dei “Massi della Vecchia”, enormi blocchi di pietra viva da sempre legati a miti, storie, leggende e spiritualità. Un masso in particolare, come narra Aristotele, ricalca le orme lasciate da Ercole nella battaglia ingaggiata contro altri giganti che occuparono la Penisola Salentina, da cui il titolo del percorso artistico “Voce agli Dei: tra mito e poesia”. E con le voci, e l’ausilio di un raggio verde, il Gruppo Astrofili del Salento condurrà gli spettatori “a spasso” per la Via Lattea, a contemplare da vicino la Luna e i Pianeti (ingresso gratuito).

Il 31 agosto alle ore 20.30 appuntamento a Serrano (frazione di Carpignano), nel bosco dell’agriturismo “Lu Schiau”, la Compagnia “Aletheia Teatro”, per la regia di Antonio De Carlo, presenterà “Le voci del Mito: percorso multisensoriale tra cibo, stelle e dei”: gusteremo i cibi dell’antica Grecia, conosceremo i collegamenti astrologici tra il Mito e le stelle con Leda Cesari e Dora Garzya, e la parola si farà azione sui vari palcoscenici nel bosco (prenotazione obbligatoria per numero limitato di posti).

Il 14 settembre alle ore 19, all’Home Theatre Otranto, sarà di scena “Amore e Psiche”, da Apuleio, per la rivisitazione dell’“Incant’attrice” Daria Paoletta, che interpreta magistralmente il Mito dando vita con grande ironia a una saga di personaggi che dividono l’Olimpo dalla Terra, le divinità dai mortali, per scoprire infine che gli uni assomigliano agli altri (prenotazione obbligatoria per numero limitato di posti a partire dal 4 settembre).

“Mitika” si concluderà invece alla Fondazione Palmieri di Lecce, dove dal 17 al 21 ottobre 2018, è in programma un workshop teatrale dedicato ad Aristofane e finalizzato allo spettacolo “Donne a Parlamento”; docenti il regista Antonio De Carlo e l’attrice Carla Guido (prenotazione obbligatoria).