Con “AlimentArt” spazio ai sapori veri e genuini

  • In FOGGIA
  • mer 11 Luglio 2018
Con “AlimentArt” spazio ai sapori veri e genuini

Non mancheranno spazi d’arte, concerti e visite guidate anche per ammirare la statua di San Valentino

VICO DEL GARGANO - Sapori veri e genuini, con i laboratori gastronomici per bambini e adulti, a cui si aggiungeranno quelli artistici, le visite guidate, le mostre fotografiche, i concerti e la straordinaria bellezza della statua restaurata di San Valentino, sono alcune delle iniziative in programma a Vico del Gargano con “AlimentArt”.

La speciale iniziativa si svolgerà il prossimo 14 luglio, ed è ricchissima grazie all’organizzazione della CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa), con il patrocinio dell’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia.


>


L’evento, sostenuto dall’Amministrazione comunale di Vico del Gargano, prenderà il via alle ore 18 con molte e differenti attività: in Piazza Castello, partirà il percorso con visita guidata gratuita nel centro storico, alla scoperta del Vicolo del Bacio e della Statua di San Valentino; sempre alle 18, sarà avviato il Laboratorio di assaggio di olio ed erbe aromatiche al Trappeto Maratea, dove sarà visitabile anche la mostra fotografica su “Gli Agrumi di Vico e Rodi dall’800 a oggi”; allo stesso orario, nella Chiesa dell’Annunziata, inaugurazione della mostra fotografica “Il centro storico con i miei occhi”.

Alle ore 19, “AlimentArt” proseguirà con l’apertura di tre diversi laboratori: il primo, che resterà aperto fino alle 22, a cura del fumettista Marco Lepore, sarà dedicato ai bambini che potranno disegnare e mettere in mostra le loro opere; il secondo, “La Puglia a tavola” a cura dell’azienda agricola Vitillo Grazia, sarà un laboratorio gastronomico; il terzo, curato dall’Auser Nuova Vita, sarà incentrato sulla pasta fresca tipica del Gargano.

Alle ore 20, la Chiesa di San Nicola ospiterà il concerto di chitarra di Andrea Corongiu. Alla stessa ora, nel Trappeto Maratea, comincerà lo spettacolo musicale de “Il Duo Novembre e le Ragazze, Michele Iacovone e Pep Pop. Alle 20.30, la lettura di poesie a cura di Nicola Angelicchio, Grazia Altilia e Michele Perna, con intermezzo musicale del duo chitarra e violino composto da Vanessa Di Fine e Rocco Tavaglione. Dalle ore 21.30, in via San Giuseppe saranno proiettati i filmati sul territorio, le tradizioni e le produzioni di Vico del Gargano.

E sarà solo un primo ‘assaggio’ dell’estate di Vico del Gargano dove il 18 luglio arriverà Marco Masini per un concerto in occasione della Festa della Madonna del Carmine e l’impegno della Confraternita dei Carmelitani scalzi. Il cantante fiorentino sarà sul palco di Piazza Croci alle ore 21.30.

Il paese-palcoscenico fino al 4 agosto prevede inoltre “Voci per Vico”, il festival di teatro, musica, danza e burattini, e poi il Premio Gargano di Giornalismo. Il cartellone degli eventi che animeranno Vico del Gargano fino al prossimo 9 settembre conta circa 70 date tra musica, mostre, sport, teatro, fede e cultura. Oltre alle mostre ed eventi dedicati ad Andrea Pazienza, che hanno di fatto inaugurato l’estate vichese, l’arte sarà rappresentata, fino al 2 settembre 2018, da una serie di appuntamenti fra cui quello alla Stazione di San Menaio con la mostra sulle “Locandine” d’arte del geniale artista al quale è dedicato il lungomare. Dal 15 luglio al 4 agosto, ci sarà la seconda edizione di “Voci per Vico”, il paese dell’amore diventerà un grande palcoscenico a cielo aperto con 20 date e 12 spettacoli di musica, teatro, danza e burattini di livello internazionale, impreziositi dalle performance di musicisti, attori, poeti, artisti e cantanti apprezzati in tutto il mondo.

Per il festival “Voci per vico”, tra le 20 date ed i 12 spettacoli in cartellone, ci sarà l’Orchestra giovanile della Bosnia-Erzegovina che arriverà a Vico del Gargano il 23 luglio per esibirsi, dalle ore 21.30, in piazza San Domenico, con i 21 elementi componenti l’Orchestra coordinata da Belma Alić e diretta da Tijana Vignjevic, con la partecipazione dei solisti Grazia Berardi, Nicola Cuocci, Nazario Gualano e Graziano De Pace. Il fulcro della formazione musicale è composto dai giovani dell’Accademia di Musica di Sarajevo. L’Orchestra realizzerà un’ideale integrazione con la tradizione musicale italiana, aggiungendo al proprio repertorio alcune arie di opere liriche di importanti compositori, che saranno interpretate dai quattro cantanti pugliesi.

“Voci per Vico” inizierà il programma il 15 luglio 2018, con il concerto per coro che vedrà protagonisti (ore 21.30, Chiostro di San Pietro) il Coro del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, diretto dal maestro Giovanni Farina, e la voce recitante di Valentina Virgilio. Di grande impatto emotivo, fra innovazione e sperimentazione, sarà lo spettacolo teatrale “In due nel trappeto”, monologo per due spettatori che sarà interpretato a rotazione da Nicola Stabile, Roberto Martella, Barbara Massaroti e Rosanna Martella: si terrà il 16 luglio nel Trappeto Maratea, in largo Castello, con spettacoli ogni mezz’ora dalle 19 alle 22.30 e 6 repliche nei giorni successivi. Venerdì 20 luglio, con replica la sera successiva, alle 21.30 sarà Palazzo della Bella a diventare teatro per “Camera 8”, spettacolo tratto dal romanzo di Helga Schneider “La baracca dei tristi piaceri”: all’opera gli attori della compagnia Teatro per tutti, scenografia di Nicola Bruschi, regia e drammaturgia di Francesco Esposito. Domenica 22 luglio, alle 21.30 nel Chiostro di San Pietro, “Notas de Amor”, recital per pianoforte e chitarra. Mentre il 28 luglio (con replica il 3 agosto) sarà la volta di “Giuda”, spettacolo itinerante in 7 quadri, messo in scena al Palazzo Della Bella da Teatro K per la regia di Massimo Montagano.

Tra gli spettacoli anche quelli con i burattini di livello internazionale, impreziositi dalle performance di musicisti, attori, poeti, artisti e cantanti apprezzati in tutto il mondo. Il Festival promuove il centro storico di Vico del Gargano, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, come luogo ideale per valorizzare la portata universale della cultura. Il Chiostro di San Pietro, largo Castello, Palazzo della Bella, largo Terra, piazza San Domenico, largo del Conte e largo Perrillo che accoglieranno gli spettacoli divenendo essi stessi parte integrante degli eventi. Il programma è consultabile sul sito web “Voci per Vico