Il Premio "Il gozzo Città Monopoli" avrà come madrina Samanta Togni

  • In BARI
  • mer 11 Luglio 2018
Il Premio

I nomi dei professionisti saranno svelati soltanto nella serata di consegna dei riconoscimenti

MONOPOLI - Madrina del XIV “Premio Il gozzo Città di Monopoli” sarò la ballerina Samanta Togni, tra le più amate del programma di Raiuno “Ballando con le Stelle”. Affiancherà Gianni Tanzariello nell’edizione 2018 del premio monopolitano in programma il 13 luglio prossimo, dalle ore 20.30, a Cala Batteria.

La manifestazione, organizzata da Canale 7 con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e la collaborazione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, premia le categorie professionali monopolitane e pugliesi distintisi in Italia e all’estero per meriti professionali.


>


A caratterizzare l’evento, “Il Gozzo” tipica imbarcazione nei colori blu e rosso che, grazie al Premio, è diventato simbolo della città di Monopoli ed è ormai utilizzato, anche al di fuori della manifestazione, come dono a nome della Città. Un simbolo semplice ma significativo, un attestato di stima per l’operato valorizzando la regione grazie a capacità, entusiasmo e professionalità. Un riconoscimento al lavoro ed un incoraggiamento a continuare un’opera preziosa per sé stessi e per tutta la collettività.

Cinque le categorie da premiare per cultura, spettacolo, informazione, imprenditoria e giovani eccellenti. Più un premio speciale assegnato dall’Amministrazione comunale. Oltre ai premiati, i cui nomi saranno rivelati solo nel corso della manifestazione, numerosi ospiti contribuiranno ad impreziosire l'evento. Ci saranno l'Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari diretta dal maestro Vito Andrea Morra, che si esibirà in un repertorio dedicato a Domenico Modugno, e Carmine Faraco il quale, con i suoi esilaranti sketch, saprà stemperare le emozioni che ogni singola premiazione susciterà nel pubblico.

Dal 2005, anno di nascita del Premio allora chiamato “Premio Monopoli che Lavora”, rivolto solo ai monopolitani, e dal 2009 esteso a tutti i pugliesi, ha visto tanti professionisti ricevere quello che oggi rappresenta un ambito riconoscimento. Tra i tanti ricordiamo nel 2005 Francesco Indiveri (Ricerca), nel 2006 Paolo Longo (Giornalismo), nel 2007 i medici dell’Ant (Solidarietà), nel 2008 Vito Sardella (Sport), nel 2009 Flavia Pennetta (Sport), Gustavo Delgado (Giornalismo) e Carmela Vincenti (Spettacolo), nel 2010 Paolo Sassanelli (Spettacolo) e Paolo Sardelli (Medicina), nel 2011 Associazione Marcobaleno (Solidarietà) e Nicola Lagioia (Cultura), nel 2012 Piero Ancona (Informazione) e Nicholas Caporusso (Giovani), nel 2013 Elisa Barucchieri (Cultura) e Rimbanband (Spettacolo), nel 2014 Pino Campagna (spettacolo) e Stefania Rotolo (Informazione), nel 2015 Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari (Spettacolo), Davide De Palma (Giovani) e il comparto Pesca Monopoli (Premio della Città); nel 2016 Fondazione “Notte della Taranta” (Cultura) ed Ettore Bassi (Spettacolo); nel 2017 la 22enne fashion designer Arianna Laterza (Giovani) ed il produttore cinematografico Attilio De Razza (Cultura).