Ritmi francesi e sudamericani per il Festival della Chitarra

Ritmi francesi e sudamericani per il Festival della Chitarra

Da non perdere l’installazione sulla scala “Perasso” realizzata da Luigi Notarnicola

MOTTOLA - Dopo il grande spettacolo di “Serenate”, ancora musica protagonista con il Festival Internazionale della Chitarra-Città di Mottola. Domani, 10 luglio, ci sarà un doppio concerto per gli amanti di questo strumento con i ritmi di Antoine Moriniere e, a seguire, quelli di Sergio Fabian Lavia & Dilene Ferraz. A colorare il festival saranno dunque rappresentanti della Francia, del Brasile e dell’Argentina.

Chi si recherà a Mottola non potrà certo perdere l’installazione sistemata sulla scala “Perasso”. Si tratta di una chitarra dalle grandi dimensioni composta da pezzi in pvc adesivo, realizzata da Luigi Notarnicola, con il supporto di Giuseppe Laera, Digipress con Giuseppe Didonna, Niko Kor, Mario De Santo e Mariangela D’Onghia.


>


Dalle ore 20.30 sul palco, direttamente dalla Francia, salirà Antoine Moriniere nell’ambito del progetto Euro Strings Young Stars. Giovanissimo e sempre alla ricerca di un nuovo repertorio, ha al suo attivo oltre 30 concerti dalla Polonia al Canada. Interessato alla musica contemporanea, collabora con il compositore giapponese Rikako Watanabe per il brano "Suite pour guitare" che è anche dedicato a lui. Suona anche una composizione per chitarra e clarinetto dal titolo “Obscurs”, dedicatagli dall’eccellente clarinettista francese Raphaël Sévère. Ha vinto numerosi concorsi e insegna al Conservatorio Regionale St Maur des Fossés, in Francia. La sua presenza, così come quella di altri talentuosi musicisti, rientra nel progetto dell’Unione Europea che racchiude 14 Paesi e punta alla promozione dei Festival di chitarra classica e di talenti emergenti, dando loro la possibilità di partecipare a tournée internazionali.

A seguire (ore 21.30) arrivano Sergio Fabian Lavia, chitarra, voce e live electronics, e Dilene Ferraz, voce, flauto e percussioni, con il concerto “De Argentina ao Brasil”. In scaletta brani che riflettono la ricca tradizione dell’Argentina e del Brasile come “Bèsame mucho”, “Mas que nada”, “Estamos ai”, “A lua giro giro” . Il duo, peraltro, ha ricevuto il “Premium Music Awards” per l’apprezzabile lavoro di compositori ed interpreti della musica di questi luoghi. Dilene Ferraz, brasiliana, è considerata una delle voci più espressive del suo Paese. Ha inciso 12 dischi, in Italia si è fatta notare inizialmente per la collaborazione con gli Articolo 31 nel brano “Ohi Maria”, in seguito con i “Brazilian love affair”. Sergio Fabian Lavia, chitarrista, compositore, performer e sound designer, è nato a Buenos Aires. Si è esibito in Sud America, Oceania ed Europa, ha suonato con alcuni dei più importanti musicisti del panorama internazionale come Riccardo Chailly, Luis Bacalov (premio Oscar “El postino”), Pete Huttlinger, Nicola Piovani (premio Oscar “La vita è bella”), Vladimir Jurowski, Jorge Lopez Ruiz, Sandro Gorli, Eric Hull, Milan Turkovic.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Accademia della Chitarra ed è supportata da Unione Europea, Regione Puglia, Comune di Mottola, Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte”. Gli appuntamenti si terranno nell’Arena del liceo scientifico “Albert Einstein” di Mottola ad ingresso libero.

Altri articoli interessanti
"Con il Festival della Chitarra Mottola entro nell'Euro Strings"