Pubblico e privato insieme per formare professionisti del turismo

Pubblico e privato insieme per formare professionisti del turismo
FASANO La sede del Ciasu

Firmato protocollo d’intesa tra Università di Bari, Ciasu di Fasano e gruppo San Domenico Hotels

FASANO - Con un protocollo d’intesa tra pubblico e privato, nasce a Fasano il Campus di eccellenza per la formazione di eccellenza di nuovi professionisti del turismo. A sottoscriverlo sono stati l’Università degli Studi di Bari, il Ciasu (Centro Internazionale Alti Studi Universitari) di Fasano ed il gruppo San Domenico Hotels della famiglia Melpignano. Il progetto innovativo è dedicato ai giovani talenti con l’ambizione e il desiderio di contribuire con la massima professionalità alla crescita di un settore ormai trainante per l’economia della regione: il turismo.

Le attività formative destinate alla preparazione delle nuove figure professionali, altamente qualificate e necessarie per soddisfare la domanda di competenze richieste dal settore, saranno ospitate nel complesso del Ciasu ed in particolare nella Masseria Giardinelli, già impegnata in attività didattiche e di ricerca, coerentemente con i piani di sviluppo della struttura. L’Università di Bari garantirà il contributo tecnico per il supporto concreto di una grande impresa come il gruppo San Domenico che ha il merito di aver presentato il progetto di collaborazione per la creazione di un polo formativo di eccellenza universitario e post-universitario che possa fungere da volano per l’economia locale nel settore turistico e nella promozione del territorio. Università di Bari e Ciasu di Fasano diventano dunque promotori di ‘saperi’ fondamentali per lo sviluppo della economia locale, supportando il Gruppo San Domenico Hotels nella realizzazione di un percorso formativo valido e mirato all’immediato inserimento nel mondo del lavoro. La disponibilità di risorse qualificate è infatti un limite importante nello sviluppo completo del potenziale turistico della regione. A firmare l’intesa sono stati il rettore dell’Università di Bari, Antonio Felice Uricchio, il presidente Ciasu, Ignazio Lagrotta, e Aldo Melpignano del gruppo San Domenico Hotels.


>


Il primo obiettivo è la realizzazione di un master breve, a partire dal 2019, seguito dalla progettazione congiunta di un percorso universitario e post-universitario, che possa favorire l’attivazione di lauree brevi, magistrali, master e corsi di alta specializzazione mirati all’acquisizione di competenze di eccellenza nel settore Turistico-Alberghiero e nel settore del Made in Italy. È inoltre in fase esplorativa la possibilità di estendere la collaborazione ad Università estere di primaria importanza per valorizzare lo scambio internazionale come leva strategica e vocazionale del Ciasu anche al fine di realizzare percorsi mirati di ricerca accademica sulle materie oggetto della formazione.

Il Centro Internazionale Alti Studi Universitari (Ciasu) di Fasano si è costituito allo scopo di contribuire, con le Università, i Centri di ricerca, le istituzioni pubbliche locali e le organizzazioni imprenditoriali, alla creazione delle condizioni culturali di sviluppo del territorio. Questo obiettivo viene perseguito attraverso due assi principali: lo svolgimento di ricerche, alti studi e sperimentazioni nei campi di maggiore interesse ed impegno scientifico e didattico; la formazione di eccellenza iniziale e continua, rivolta sia a giovani che intendano professionalizzare le conoscenze acquisite durante gli studi universitari, sia a quadri specialistici e direzionali, pubblici e privati. Fondato nel 2001, con la partecipazione di Regione Puglia, Università degli Studi Bari e Comune di Fasano, ha sede nella storica e restaurata Masseria Giardinelli, dopo anni di abbandono finalmente inizia l'attività.

A seguito della sottoscrizione dell'accordo e per ringraziare una importante figura imprenditoriale proprio nel mondo del turismo pugliese, l’aula magna del Ciasu sarà dedicata alla memoria dell’avvocato Sergio Melpignano, imprenditore visionario, fondatore del gruppo San Domenico Hotels nonchè protagonista dello sviluppo turistico della Puglia insieme a sua moglie Marisa. Un omaggio sentito e fortemente voluto per chi ha contribuito alla trasformazione della Puglia in una destinazione turistica internazionale.