Con “Mbrazzame”, si inaugura la stagione al lido per i malati di Sla

  • In LECCE
  • ven 29 Giugno 2018
Con “Mbrazzame”, si inaugura la stagione al lido per i malati di Sla

Il lido è diventato punto di riferimento per altri che stanno sorgendo in tutta Italia

MELENDUGNO - Un videoclip con strofe e ritornello emozionanti, insieme ad immagini stupende, allegre e colorate, saranno l’anteprima alla stagione balneare del lido, primo in Italia, realizzato per i disabili motori e gli affetti da Sla in particolare, a San Foga, frazione di Melendugno. Realizzato con il progetto salentino “Io Posso”, a sostegno delle disabilità, il 1° luglio, al Cinema Elio di Calimera, sarà presentato in anteprima il videoclip “Mbrazzame” ("Abbracciami") realizzato con la regia di Fernando Luceri, con musica e voce di Antonio Castrignanò sui versi di "Serenata a Maria" di Rocco Mangia.

Una canzone scritta da uno degli ospiti de “La Terrazza-Tutti al mare” di San Foca, Rocco Mangia che ricorda: “La canzone è nata per gioco, da un brindisi fatto ad una festa tra amici per sdrammatizzare un po’ sulla mia malattia. E’ piaciuta talmente tanto che in me è in scattata l’idea di scrivere una canzone e dedicarla a mia moglie che, con tanta premura, mi accompagna in questa realtà. Così ho messo insieme alcune strofe ed ho interpellato Antonio Castrignanò per avere un suo parere. “Si può fare” sono state le sue parole che mai e poi mai avrei pensato di sentire. Sembrava solo un sogno e invece, alla fine, si è realizzato: quando Antonio ci ha fatto ascoltare la prima bozza la commozione è stata indescrivibile. Nel frattempo è passato un anno durante il quale abbiamo conosciuto Gaetano e Giorgia che, con grande sorpresa, ci hanno comunicato l’idea di fare il video per l’associazione”.


>


La canzone comprende alcune strofe (stornelli) che Rocco Mangia aveva scritto e che voleva tanto regalare alla splendida famiglia in occasione del Natale che sarebbe arrivato da lì a poco. La conoscenza e la collaborazione con Antonio Castrignanò hanno consentito di ‘migliorare’ il pezzo, sistemando alcune strofe sulla melodia, aggiunto il ritornello, ed il sogno è ora realtà. Ma è diventato qualcosa di più un video che sicuramente diventerà virale, grazie al regista Fernando Luceri.

Mangia è uno degli ospiti de , il primo accesso attrezzato al mare per persone affette da Sla, patologie neuromotorie e altre disabilità motorie in Italia, realizzato da “Io Posso”, e la cui nuova stagione, secondo anno, sarà inaugurata il 3 luglio, in occasione della presentazione della nuova collaborazione con UBI Banca. Il progetto “Io Posso” e dell’associazione 2HE che lo attua, e le prossime novità, tra cui il diffondersi del modello de “La Terazza” di San Foca in altre regione d'Italia, come la Sardegna dove è stato inaugurato uno stabilimento balneare simile, ed in Emilia Romagna, dove sarà aperto ad agosto mentre si lavora in contemporanea anche con altre zone della Sardegna e con Metaponto per la Basilicata, per la prossima stagione.

Il 3 luglio prossimo, alle ore 11.30, è previsto l’happening di inaugurazione della stagione 2018, evento che avrà inizio con l’apposizione di una targa in ricordo di Emilio Cugini, già Condirettore generale di Ubi Sistemi e Servizi, affetto da Sla e prematuramente scomparso nei mesi scorsi, prende il via la quarta stagione del primo accesso attrezzato al mare in Italia gratuito per persone affette da disabilità neuromotorie. Nel 2017 ha accolto 180 ospiti, 15 dei quali con respirazione assistita, provenienti da 12 regioni italiane, per un totale di oltre 800 presenze. La “La Terrazza-Tutti al mare”, ideata dal salentino Gaetano Fuso, è il primo dei successi del più ampio progetto “Io Posso” e ora punto di riferimento per strutture simili che consentono anche a chi è costretto in carrozzina, completamente dipendente da altri e persino da un respiratore, di godere, in tutta sicurezza, di una giornata in spiaggia in un ambiente sereno e familiare. I vertici di UBI Banca hanno deciso di contribuire con una donazione di 20mila euro a sostegno de “La Terrazza” e vogliono che questo gesto sia legato al nome del collega, tanto che la targa che verrà apposta il 3 luglio sulla parete della struttura riporterà il logo di UBI con sotto la dicitura "per Emilio Cugini”. Al termine della cerimonia, è previsto un momento conviviale che sarà occasione di incontro fra i partner che contribuiscono alla realizzazione del progetto “Io Posso”, tra cui Aisla (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), Polizia di Stato, Città di Melendugno, Comune di Melendugno, Ambito di Martano, ASL Lecce.

La spiaggia sarà attiva, con ingresso gratuito, sino 15 settembre 2018, con apertura dal 9 alle 19, ed ai propri ospiti offre un box infermieristico attrezzato, il personale infermieristico ed assistenziale, gli ausili e l’assistenza alla balneazione.

A San Foca, marina di Melendugno - Lecce, già Bandiera Blu (FEE) e riconosciuta dalle 5 vele di Legambiente, la struttura accoglierà nuovi e vecchi amici, riconfermando le 3 postazioni con colonnina acqua/elettricità per gli ospiti che necessitano di ventilazione assistita e le 6 postazioni per le altre forme di disabilità, i 2 bagni completamente attrezzati con doccia calda e le 2 docce esterne. Ogni postazione è provvista di lettini ribassati, sedie da regista e idonea ombreggiatura. Completa la struttura una ampia passerella che consente l’agevole spostamento con la sedia a rotelle. Grazie al protocollo d’intesa fra Polizia di Stato e 2HE, sono gli atleti delle Fiamme Oro Salvamento a svolgere servizio di assistenza bagnanti per garantire la completa sicurezza degli nostri ospiti. Tutte le informazioni sul progetto, su come sostenerlo e su come prenotare la propria postazione sono disponibili sul sito web “Io Posso”.

L’inaugurazione della stagione balneare, in realtà già avviata dal 15 giugno scorso, sarà anticipata dall’anteprima del videoclip “Mbrazzame”, un inno alla gioia della vita e alla riscoperta delle cose semplici, nonostante tutto. Sarà poi ‘lanciato’ sul web domenica 1° luglio. All’incontro, realizzato con il patrocinio di Città di Calimera e Comune di Vernole, prenderanno parte tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di ‘Mbrazzame”, dall’incisione del brano alla realizzazione del video. L’opera è infatti risultato di una fitta rete di collaborazione tra un gruppo di artisti salentini che hanno messo, in questo caso, a servizio del progetto la propria professionalità, volontari di 2HE, ospiti della Terrazza e familiari degli stessi (dettagli nei “credits” che seguono).