728 x 90

Si rievoca la battaglia condotta da Roberto il Guiscardo e da Malgerio

Si rievoca la battaglia condotta da Roberto il Guiscardo e da Malgerio

La vittoria dei Bizantini contro i Normanni sulle sponde del Mar Piccolo, con festeggiamenti ed allestimenti

TARANTO - Una delle battaglie medievali più importanti d’Italia, fu combattuta a Taranto nell’XI secolo e vide affrontarsi Normanni e Bizantini per contendersi il territorio allora molto ambito per la particolare posizione geografica della città pugliese.

Tra antichi sentieri, in un angolo di Puglia rurale, spunteranno all’improvviso proprio come accadde oltre nove secoli fa, era il 1060, le truppe dell’esercito Normanno: decine di uomini guidati da Roberto il Guiscardo e dal conte Malgerio. Muovendosi veloci alla conquista del territorio, sfideranno i combattenti Bizantini, posti a difesa di Taranto, Brindisi, Oria e Otranto. La storia dice: è il 1060.


>


Molto tempo dopo, nei luoghi della via Appia, tra masserie e macchia mediterranea,“La Battaglia dell’XI secolo tra Normanni e Bizantini” ricomincerà per essere vissuta in una speciale due giorni. Il 16 ed il 17 giugno 2018, in località “I Battendieri” (strada provinciale Circummarpiccolo di Taranto), si svolgerà l’undicesima edizione della grande rievocazione storica, organizzata dall’associazione “I Cavalieri del li Terre Tarentine”, presieduta da Vito Maglie.

A realizzare il momento storico saranno oltre 200 figuranti di 27 diverse associazioni provenienti da tutta Italia e dall’estero (Puglia, Calabria, Sicilia, Lombardia, Abruzzo, Lazio, Campania e Bulgaria), un accampamento di 50 tende militari, 2 giorni di scontri per la conquista delle ricche terre del Sud, e migliaia di visitatori e curiosi. Si comincia alle ore 16.30 del 16 giugno con la preparazione e la vestizione dei guerrieri con armature, scudi, elmi ed accessori dell’epoca. Alle ore 18.30 avrà inizio la grande Battaglia, con la voce narrante dell’attore Giovanni Guarino. In particolare il 16 giugno, sarà possibile assistere allo scontro tra truppe Bizantine ed esercito Normanno; mentre il giorno dopo, il 17 giugno, ci sarà l’arrivo del generale bizantino Mariarcha, con un esercito imperiale, che permetterà, dopo un’altra dura battaglia, di sconfiggere gli invasori.

La rievocazione è patrocinata da Regione Puglia, Comune e Provincia di Taranto, partner Comunità ellenica Maria Callas e FCCEI.

Non mancheranno visite guidate e degustazioni, il tutto su uno scenario davvero unico: le sponde del mar Piccolo e del fiume Cervaro, attraverso i percorsi dell’antica via Appia. Insieme con le fasi di preparazione di una guerra medievale, si potrà assistere alla quotidianità dell’epoca e dell’artigianato, quindi festeggiare con i vincitori.

Nella due giorni tarantina, 25 ragazzi dell’istituto “Pitagora” nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro sostenuto dalla dirigente Nadia Bonucci, con la collaborazione della professoressa Enza Tomaselli, accoglieranno i visitatori. Per le visite guidate la prima è in programma alle ore 16 del 16 giugno, a cura dell’associazione Nobilissima Taranto presieduta da Nello De Gregorio, alla scoperta delle meraviglie geologiche della zona, come i collassi che hanno determinato l’attuale formazione del mar Piccolo. L’appuntamento per i partecipanti è davanti al Convento dei Battendieri.

Per la parte gastronomica, per la prima volta prevista nella manifestazione rievocativa, ci saranno prodotti tipici dai sapori medievali con un’attenzione particolare alla birra artigianale, con la creazione della “Birra della Battaglia” su iniziativa congiunta dell’associazione e dell’esperto Espedito Alfarano.

Per partecipare all’evento è previsto un biglietto di ingresso di 5 euro per una giornata e di 8 euro per le due giornate, mentre i bambini sotto i 10 anni partecipano gratis.