Sul lungomare tornano “I Sapori del Mediterraneo”

Sul lungomare tornano “I Sapori del Mediterraneo”

Tra pesce, prodotti caseari, vino, olio e dolci e pizze per celiaci

BRINDISI - Con prodotti tipici locali, musica e sport, torna sul lungomare Regina Margherita di Brindisi, “I Sapori del Mediterraneo”, l’iniziativa organizzata da “Puglia Insieme si Può”. L’appuntamento di quattro giorni, dal 28 giugno al 1° luglio, vedrà la partecipazione di oltre 50 stand di prodotti tipici locali, ma ci sarà spazio anche per laboratori didattici e momenti spettacolo.

Quella in programma è la sesta edizione della kermesse gastronomica con tante novità a partire dai laboratori che si terranno nel fine settimana ed eventi sportivi organizzati per mettere in vetrina le associazioni dilettantistiche che operano sul territorio e che si cimenteranno in dimostrazioni di boxe, karate, judo, kick boxing, kung fu.


>


Sul Lungomare Regina Margherita non ci saranno i soliti stand, ma eleganti banchetti realizzati in ferro battuto da artigiani locali. Ognuno metterà in bella mostra prodotti locali da far degustare quali, ad esempio, il capocollo di Martina Franca piuttosto che il biscotto cegliese, i panzerotti fritti ed il formaggio podolico di Foggia. Food e non solo, dal momento che tra gli stand sarà possibile degustare anche il vino prodotto da alcune cantine locali e birra artigianale.

L’appuntamento è alle ore 19 del 28 giugno, quando con l’inaugurazione, saranno aperti gli stand al pubblico ed inizierà quella che secondo Fabio Pochi del comitato organizzatore dell’evento, è una ‘sfida’ diversa anno dopo anno poiché l’obiettivo per crescere nel tempo è “offrire proposte differenti che possano incontrare i gusti di una platea vasta e variegata. Abbiamo pensato ai giovani, alle famiglie e ai più piccoli. La città ha bisogno di crescere, di essere promossa e questi eventi vanno proprio in questa direzione”.

Per i laboratori, il 28 giugno, ci sarà quello dedicato ai celiaci, con il maestro pasticciere Claudio Colitta che realizzerà dolci e pizze per chi segue un particolare regime alimentare. Il 29 sarà la volta de “La pesca sostenibile di Torre Guaceto Presidio Slow Food, un esempio virtuoso da replicare” con degustazione di pesce povero a miglia 0 a cura del Food Manager e chef Ernesto Palma, patron dell’Antica Sciabbica; si terrà inoltre un master of food di pesce il cui relatore sarà Marcello Longo, rappresentante legale Slow Food Puglia. Il 30 giugno non uno ma tre laboratori in programma: i primi due saranno dedicati all’olio ed al vino e saranno tenuti rispettivamente da Benedetta Liberace, titolare dell’omonima azienda agricola e Vincenzo Pugliese, imprenditore ed enologo, ambedue coadiuvati dall’esperto di olio e vino Francesco Soleti. Il terzo laboratorio vedrà protagonista la farina e sarà curato dall’associazione Triticum, presieduta da Teddy Liberato, che produrrà pasta fresca con diverse tipologie di farina: grano arso, farine antiche tradizionali, senatore Cappelli e semola grezza. Per l’ultima sera, quella di domenica 1° luglio, il laboratorio sarà per i latticini curato dal Caseificio Giada con la produzione di mozzarelle ed altri prodotti caseari

Oltre ai laboratori sono previsti momenti di spettacolo tra musica tradizionale, come pizzica a tarantella, e disco music.