Il fascino del libro antico in un incontro alla Biblioteca comunale

  • In LECCE
  • mer 16 Maggio 2018
Il fascino del libro antico in un incontro alla Biblioteca comunale

Ad illustrare storie e curiosità sarà il ricercatore bibliografico Dario Acquaviva di Bari

SALVE - Ogni libro non racchiude solo storie scritte da altri, ma racconta propria storia, mode di copertine, grafica, carattere e tanto altro. Questo accade da sempre, sin dai primi manoscritti, tanto da costituire non solo preziose testimonianze della storia del libro e della stampa, ma molto di più.

Proprio alla scoperta del fascino del libro antico, nell'ambito del “Maggio dei Libri 2018”, venerdì 18 maggio, alle ore 17.30, nella Biblioteca comunale di Salve (Palazzo Ramirez, piazza Concordia), si svolgerà un originale laboratorio dedicato al libro antico, a cura del bibliofilo barese Dario Acquaviva.


>


L'attività si propone di raccontare l’appassionante storia dell’oggetto che ha cambiato il mondo, il libro, attraverso una piccola mostra di manoscritti e libri a stampa dal ‘500 al ‘900. Un lungo e avvincente viaggio che parte dal papiro per arrivare alla rivoluzione tipografica futurista, passando da Gutenberg a Bodoni.

A raccontare tanti particolari, curiosità e storie sarà il collezionista, bibliofilo e studioso di storia della stampa, Dario Acquaviva, 44enne di Bari, che svolge attività di ricerca e consulenza a livello nazionale ed internazionale, collaborando con biblioteche, librerie antiquarie e istituzioni culturali. Specializzato sulle antiche edizioni pugliesi, sui libri proibiti e sul filosofo salentino Giulio Cesare Vanini, accompagnerà i presenti in un viaggio ricco di fascino e di misteri tutti da scoprire.
L'iniziativa, organizzata dalla Biblioteca comunale di Salve, Centro Culturale Palazzo Carida Ramirez (Imago società cooperativa), è patrocinata dal Comune di Salve. L’ingresso è libero e gratuito per ulteriori informazioni scrivere una email a biblioteca@comune.salve.le.it